San Giusto Canavese: gli studi di Telecittà ritornano a vivere con la fiction “Sacrificio d’Amore”

San Giusto Canavese

/

02/06/2016

CONDIVIDI

Endemol ha messo in moto, per l'occasione, un'imponente macchina produttiva. 120 assunzioni dirette e la creazione di un importante indotto

Gli stabilimenti di produzione di Telecittà a San Giusto Canavese, ritorneranno ben presto a lavorare a pieno ritmo. Dopo la decisione di sospendere la soap opera made in Canavese “Centovetrine” che aveva decretato il declino del centro di produzione Tv, con danni ingenti per l’occupazione costituta non soltanto dalle decine di attori, tecnici, produttori, comparse, figuranti, ma anche da centinaia di persone che facevano parte dell’indotto che ruotava intorno alla telenovela, questa porzione di Canavese spera in una prossima e consistente ripresa.

A breve, infatti, inizieranno le riprese della fiction dal titolo “Sacrificio d’amore”, il nuovo serial televisivo targato Mediaset ambientato alla vigilia della Grande Guerra, negli anni in cui iniziava a declinare la Belle Epoque. Un “melò” che attinge a piene mani nel romanzo popolare che ruota intorno alla tormentata storia d’amore tra un cavatore e la figlia del propritario della cava. Mediaset per l’occasione ha messo a punto un’imponente macchina produttiva gestita dalla società Endemol Shine Italy. In tutto saranno girati 22 episodi che andranno in onda nel 2017. Una fiction tutta piemontese, che si ispira al genere televisivo che ha avuto in Elisa di Rivombrosa, girata nel castello di Agliè, la sua massima espressione.

Telecittà torna a vivere, dunque, e con essa torna a respirare una boccata d’ossigeno l’economia della zona. In tutto sono state assunte 120 persone. E, cosa non meno importante, intorno alla produzione ruota l’attività di ristoratori, antiquarsi, albergatori, fioristi. La scelta di effettuare tutti gli acquisti in zona è strategica dal punto di vista economico. E ci si augura che

Dov'è successo?

Leggi anche

25/08/2019

Lavoro: 6 milioni di euro stanziati dalla Regione per consentire ai comuni di assumere gli over 58

Ammonta a più di 6 milioni di euro l’erogazione, da parte della Regione, dei fondi messi […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: trovato cadavere il pastore disperso in Val d’Ala. E’ forse precipitato da un versante impervio

E’ stato ritrovato cadavere nel tardo pomeriggio di oggi. domenica 25 agosto, il pastore 45enne di […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: si reca al pascolo e non ritorna a valle. Ricerche in corso per ritrovare pastore 45enne

Il mattino era partito, come di consueto, per raggiungere il Pian della Mussa per far pascolare […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy