San Giusto Canavese, adesso è ufficiale: la villa del narcotrafficante Nicola Assisi torna alla collettività

08/08/2019

CONDIVIDI

Firmato il protocollo di consegna alle istituzioni. La Regione troverà i fondi e la Città Metropolitana predisporrà un progetto all'insegna della legalità

La bandiera italiana da questa mattina, giovedì 8 agosto, sul tetto della lussuosa villa confiscata a Nicola Assisi che gl’inquirenti ritengono il re dei narcotrafficanti arrestato di recente insieme a figlio Patrick in Brasile. Questa mattina ha avuto luogo, all’interno dell’immobile che sorge a San Giusto Canavese, la firma simbolica del protocollo che restituisce il bene alla collettività e nelle fattispecie alla Città Metropoltana di Torino presieduta dalla sindaca Chiara Appendino.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, la sindaca di San Giusto Canavese Giosi Boggio, numerosi sindaci, il Prefetto Claudio Palomba, la direttrice del Demanio Rita Soddu e i dirigenti dell’Agenzia dei Beni Confiscati. Nella villa, sequestrata nel 2015, la Guardia di Finanza aveva trovato 3,9 milioni di euro sotterrati nel giardino.

“La legalità vince sempre – ha sostenuto il presidente della Regione Alberto Cirio -. Insegniamolo ai nostri figli. La Regione farà la sua parte. Oggi ha vinto lo Stato e dobbiamo essere felici”.

La sindaca della Città Metropolitana Chiara Appendino ha ribadito che le istituzioni faranno in modo che quello che “era un feticcio del crimine e dell’illegalità diventi un simbolo di riscatto per il territorio”. In sostanza la Regione si impegnerà a trovare i fondi mentre alla Città Metropolitana toccherà l’onere di individuare un progetto che faccia in modo da far rinascere quel luogo con un significato nuovo e, soprattutto legale.

Leggi anche

23/08/2019

Chivasso: assessore alle Politiche per la casa o primario in Cardiologia? Moretti sceglie l’ospedale

Martedì 20 agosto il dottor Claudio Moretti ha presentato, al Sindaco Claudio Castello, la sua lettera […]

leggi tutto...

23/08/2019

Costretti a frugare tra gli scarti del mercato. In aumento i nuovi poveri anche in Canavese

Anziani pensionati, esodati, persone rimaste senza lavoro, coppie di precari con figli in tenera età: sono […]

leggi tutto...

23/08/2019

Quassolo: auto esce di strada, sfonda la recinzione e si ribalta in un prato. Feriti due anziani coniugi

La Volkswagen Tiguan ha improvvisamente sbandato è uscita fuori strada e, dopo aver percorso un tratto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy