San Giorgio Canavese: ferisce il fratello con un bastone. Anziano fermato per tentato omicidio

San Giorgio Canavese

/

23/01/2016

CONDIVIDI

Dopo l'udienza di convalida del fermo, il giudice ha disposto per l'aggressore il divieto di dimora in paese

L’accusa è quella di tentato omicidio. Un’accusa che gli è valsa il fermo giudiziario. Protagonista è  un uomo di 75 anni, residente a San Giorgio Canavese. Il fatto: sabato 16 gennaio l’anziano è stato protagonista all’ora di pranzo di un furioso litigio avuto con il fratello di 78 anni anch’egli abitante in paese. L’episodio è accaduto in piazza Pescatore. Il litigio avrebbe avuto luogo per futili motivi e reiterate discussioni familiari. Prima sono volate parole grosse poi si è passati alle vie di fatto e l’uomo ha afferrato un bastone e ha colpito alla testa il fratello.

Sono stati alcuni testimoni che hanno assistito allarmati alla rissa a chiamare i carabinieri. I militari, giunti sul posto hanno fermato l’aggressore mentre il personale sanitario del 118 ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove gli è stata riscontrata e medicata una ferita lacero-contusa e un trauma cranico. I sanitari hanno emesso una prognosi di venti giorni. Dopo l’udienza di convalida del fermo che ha avuto luogo al tribunale di Ivrea, è stata notificata all’aggressore il divieto di dimora nel comune di San Giorgio Canavese.

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy