San Giorgio Canavese: ferisce il fratello con un bastone. Anziano fermato per tentato omicidio

San Giorgio Canavese

/

23/01/2016

CONDIVIDI

Dopo l'udienza di convalida del fermo, il giudice ha disposto per l'aggressore il divieto di dimora in paese

L’accusa è quella di tentato omicidio. Un’accusa che gli è valsa il fermo giudiziario. Protagonista è  un uomo di 75 anni, residente a San Giorgio Canavese. Il fatto: sabato 16 gennaio l’anziano è stato protagonista all’ora di pranzo di un furioso litigio avuto con il fratello di 78 anni anch’egli abitante in paese. L’episodio è accaduto in piazza Pescatore. Il litigio avrebbe avuto luogo per futili motivi e reiterate discussioni familiari. Prima sono volate parole grosse poi si è passati alle vie di fatto e l’uomo ha afferrato un bastone e ha colpito alla testa il fratello.

Sono stati alcuni testimoni che hanno assistito allarmati alla rissa a chiamare i carabinieri. I militari, giunti sul posto hanno fermato l’aggressore mentre il personale sanitario del 118 ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove gli è stata riscontrata e medicata una ferita lacero-contusa e un trauma cranico. I sanitari hanno emesso una prognosi di venti giorni. Dopo l’udienza di convalida del fermo che ha avuto luogo al tribunale di Ivrea, è stata notificata all’aggressore il divieto di dimora nel comune di San Giorgio Canavese.

Leggi anche

18/06/2018

Al castello di San Giorgio la terza edizione di Expoelette, il Forum dove le donne sono protagoniste

E’ giunta alla terza edizione il Forum Expoelette che sarà nuovamente ospitato nella suggestiva cornice dello […]

leggi tutto...

18/06/2018

Canavese: tranciati in un cantiere i cavi della “fibra” e i servizi sanitari dell’Asl T04 vanno in tilt

Oggi, lunedì 18 giugno, verso le ore 8,00, i lavori di un cantiere della Città di […]

leggi tutto...

18/06/2018

Dramma a Leinì: esce di strada per un malore e finisce con l’auto nel fossato. Muore un 68enne

Il malore, improvviso e inesorabile, lo ha stroncato mentre si trovava alla guida della propria Fiat […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy