San Giorgio Canavese: ferisce il fratello con un bastone. Anziano fermato per tentato omicidio

San Giorgio Canavese

/

23/01/2016

CONDIVIDI

Dopo l'udienza di convalida del fermo, il giudice ha disposto per l'aggressore il divieto di dimora in paese

L’accusa è quella di tentato omicidio. Un’accusa che gli è valsa il fermo giudiziario. Protagonista è  un uomo di 75 anni, residente a San Giorgio Canavese. Il fatto: sabato 16 gennaio l’anziano è stato protagonista all’ora di pranzo di un furioso litigio avuto con il fratello di 78 anni anch’egli abitante in paese. L’episodio è accaduto in piazza Pescatore. Il litigio avrebbe avuto luogo per futili motivi e reiterate discussioni familiari. Prima sono volate parole grosse poi si è passati alle vie di fatto e l’uomo ha afferrato un bastone e ha colpito alla testa il fratello.

Sono stati alcuni testimoni che hanno assistito allarmati alla rissa a chiamare i carabinieri. I militari, giunti sul posto hanno fermato l’aggressore mentre il personale sanitario del 118 ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove gli è stata riscontrata e medicata una ferita lacero-contusa e un trauma cranico. I sanitari hanno emesso una prognosi di venti giorni. Dopo l’udienza di convalida del fermo che ha avuto luogo al tribunale di Ivrea, è stata notificata all’aggressore il divieto di dimora nel comune di San Giorgio Canavese.

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy