San Giorgio: assicuratore ed ex calciatore picchiato e rapinato da una coppia di malviventi

San Giorgio Canavese

/

17/10/2016

CONDIVIDI

La vittima è stata malmenata, stordita e minacciata con un cacciavite per rivelare la combinazione della cassaforte. I carabinieri sono sulle tracce dei banditi

Sono entrati nottetempo nella villa, ne hanno aggredito il proprietario colpendolo con calci e pugni e stordendolo, infine, con la scarica elettrica emessa da un taser. I carabinieri sono sulle tracce di una coppia di rapinatori che nella notte tra venerdì e sabato scorsi, si è appropriata di 6 mila euro in contanti e una orologio da polso e si è dileguata nel nulla. E’ accaduto San Giorgio Canavese. Vittima dei malviventi (che hanno agito con il volto nascosto da un passamontagna), è stato l’assicuratore ed ex giocatore di calcio Osvaldo De Joannes.

L’uomo vive da solo nella sua abitazione che si trova nel territorio tra Montalenghe e San Giorgio e la sera in cui ha avuto luogo la rapina aveva trascorso un’allegra serata in compagnia di alcuni amici. Per convincerlo a rivelare la combinazione della cassaforte, stando a quanto l’assicuratore avrebbe raccontato ai carabinieri, uno dei malviventi gli avrebbe puntato un cacciavite alla gola. Quando si sono resi conto che la vittima non aveva nessuna intenzione di parlare i rapinatori lo avrebbero rinchiuso nel locale nel quale si trova la caldaia e hanno fatto razzia di tutto il denaro contante che hanno trovato in casa.

Non appena I banditi si sono allontanati l’uomo è riuscito a liberarsi invocando aiuto. Alcuni vicini hanno sentito le sue urla e hanno chiamato il 112.

Sul luogo della rapina sono giunti i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia dei carabinieri di Ivrea e un’ambulanza del 118 che ha trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove è stato medicate dai sanitari. I carabinieri stanno indagando per risalire all’identità dei malviventi che, al momento, paiono scomparsi nel nulla.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy