San Benigno: giovane donna muore al pronto soccorso di Chivasso per emorragia interna

San Benigno

/

06/06/2016

CONDIVIDI

Maria Onorata, 38 anni, è giunta in ospedale nella prima mattinata, ma nonostante gli sforzi compiuti dai medici, poco dopo il suo cuore ha cessato di battere

La gravidanza era extrauterina ed è forse da addebitarsi a un’emorragia interna la causa della morte improvvisa di Maria Onorato, 38 anni, residente a San Benigno Canavese. La giovane è deceduta nella giornata di lunedì 30 maggio mentre si trovava al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso. La procura di Ivrea ha disposto l’esame autoptico per stabilire le cause del decesso. L’esito del referto, stilato dal medico legale confermerebbe che a uccidere la donna sia stata un’emorragia interna. Stando a quanto è stato accertato la donna, che non si sarebbe accorta di avere una gravidanza extrauterina, si sarebbe sentita male mentre si trovava in casa. Sarebbe stato il fratello a chiamare il 118 alle due del mattino del 30 maggio scorso quando la donna ha accusato forti dolori al ventre, ma sarebbe gli sarebbe stato consigliato di rivolgersi alla guardia medica.

Da allora sono trascorse almeno altre due ore prima che un medico visitasse Maria Onorato. L’ambulanza del 118 sarebbe giunta a casa dove la donna abitava soltanto alle sette del mattino. Quando Maria Onorato è giunta al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso, probabilmente, l’emorragia interna era in corso. Il personale medico ha fatto tutto il possibile per salvare la vita della donna, ma nella prima mattinata il suo cuore ha cessato di battere. L’autopsia eseguita  il 1° giugno, nelle camere mortuarie del nosocomio. La famiglia e il compagno di Maria si sono rivolti ad un legale. La procura di Ivrea indaga per omicidio colposo e ha acquisito la cartella clinica che sarà esaminata da un perito. Maria Onorato poteva essere salvata? Toccherà alle conclusioni del magistrato fornire una risposta al drammatico quesito.

La cerimonia funebre ha avuto luogo sabato scorso nella chiesa abbaziale di San Benigno. Al termine della funzione religiosa il feretro è stato trasportato al tempio funebre di Mappano dove la salma è stata cremata.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/02/2020

Rivarolo: Sport e Ambiente, i due temi dell’assemblea autogestita all’Aldo Moro. Incontro con il Ct Blengini

Un murale colora il cortile dell’Istituto Aldo Moro, un pallone e un globo terrestre riempiono le […]

leggi tutto...

21/02/2020

Momenti di panico a Chivasso per un sospetto caso di coronavirus. Ma si trattava di un ictus

Sembrava un caso sospetto di coronavirus quello che si è verificato oggi, venerdì 21 febbraio, all’ospedale […]

leggi tutto...

21/02/2020

Rivarolo: Walter Durbano è il Testimonial dello Sport per la Città di Rivarolo e per il Canavese

Testimonial dello Sport per la città di Rivarolo e per il Canavese: è Walter Durbano, grande […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy