San Benigno, mezzo in transito danneggia il passaggio a livello. Treni in ritardo di oltre un’ora

Rivarolo Canavese

/

08/04/2019

CONDIVIDI

Disagi per i pendolari in partenza dalle stazioni della "Canavesana". I tecnici del Gtt al lavoro dalla prima mattinata

Un altro veicolo in transito che danneggia l’ennesimo passaggio a livello della tratta ferroviaria “Canavesana”: incidente ha provocato notevoli disagi alle centinaia di pendolari che quotidianamente salgono sui convogli ferroviari gestiti dalla società Gtt. E’ accaduto nella prima mattinata di oggi, lunedì 8 aprile. L’inconveniente ha di fatto provocato ritardi nell’arrivo dei treni di oltre un’ora. Il passaggio a livello danneggiato è quello di San Benigno Canavese.

I significativi ritardi sono stati accusati dai convogli in partenza da Rivarolo Canavese e da quelli in partenza da Torino Porta Susa.

E’ da questa mattina che i tecnici del Gruppo Torinese Trasporti sono al lavoro per il ripristino dell’impianto danneggiato in modo che la circolazione ferroviaria possa riprendere con regolarità al più presto.

Quella della “Canavesana” è una storia travagliata, intessuta di ritardi, disservizi. Non a caso numerosi pendolari hanno avviato, in collaborazione con l’associazione Codici una class action nei confronti del Gtt, per mettere fine alla quotidiana odissea alla quale devono fare fronte quasi quotidianamente.

Leggi anche

15/09/2019

La Regione stanzia 15 milioni per iniziative di contrasto alla violenza su bambini e adolescenti

L’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, annuncia la pubblicazione del bando “Ricucire i sogni”, che […]

leggi tutto...

15/09/2019

Mappano: fugge alla vista del carabinieri e sperona la “gazzella” per fermarli. Arrestato diciassettenne

Quella vecchia Fiat uno che si aggirava di notte nelle strade di Mappano non era sfuggita […]

leggi tutto...

15/09/2019

Ala di Stura: va in cerca di funghi, cade dal sentiero e precipita nella scarpata. Muore un 70enne di Ciriè

E’ morto mentre si stava avventurando in montagna alla ricerca di funghi. Un’altra, ennesima vittima. A […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy