San Benigno Canavese, in esposizione i presepi dei più grandi artisti della ceramica castellamontese

San Benigno Canavese

/

04/01/2016

CONDIVIDI

Nell'Abbazia di Fruttuaria, dove visse i suoi ultimi giorni e morì Arduino, primo re d'Italia, una prestigiosa esposizione d'autore

“Gli ambasciatori della Ceramica: i presepi dei ceramisti del Canavese” è il titolo dell’artistica mostra di presepi allestita presso la storica Abbazia di Fruttuaria a San Benigno Canavese che ha aperto i battenti lo scorso 5 dicembre 2015 e potrà essere visitabile fino al 28 febbraio 2016. All’esposizione, che finora ha registrato un ottimo successo e una grande affluenza di pubblico, molti grandi artisti della ceramica presentano le loro opere ispirate al periodo natalizio.

L’iniziativa è promossa dal Comune di San Benigno Canavese e dalla Soprintendenza alle Belle Arti e Paesaggio per il Comune e la Provincia di Torino, in collaborazione con la Città di Castellamonte e l’Associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte. In esposizione le suggestive e inimitabili opere di maestri della ceramica quali Guglielmo Marthyn, Brenno Pesci, Giuseppe Bellone, Gianni Piccazzo, Christian Grandinetti, Laura Gorrea, Maurizio Grandinetti, Maurizio Bertodatto, Sandra Baruzzi, Selene Parise, Livio Girivetto Mensio, Susanna Locatelli, Gianna Picca Garino, Massimo Voghera e Renzo Igne.

Nella storica Abbazia, eretta prima dell’anno Mille da Guglielmo da Volpiano, visse e morì Arduino, marchese di Ivrea e primo re d’Italia.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy