Salme e i campioni biologici viaggiavano su mezzi non in regola. Condannata coop sociale

Ivrea

/

17/07/2017

CONDIVIDI

I servizi appaltati avevano luogo anche in locali non idonei e non attrezzati. Un anno di reclusione al legale rappresentante

La cooperativa sociale aveva in appalto il trasporto delle salme per conto del Comune di Torino e il trasporto di materiale sanitario, come i campioni di sangue, per l’Asl To4, ma il servizio veniva effettuato in spazi e locali inadeguati dal punto di vista igienico. La vicenda risale al 2012 ma è soltato adesso che il giudice ha accolto la richiesta del pubblico ministero Gianfranco Colace e ha condannato S. P. il legale rappresentante della cooperativa sociale che aveva appaltato i servizi a un anno di reclusione e 500 euro di multa per frode in pubbliche forniture.

In sintesi gl’investigatori avevano accertato nel corso delle indagini che i locali non erano attrezzati per il lavaggio e la disinfezione dei mezzi di trasporto, mezzi che tra l’altro non erano in regola: sia quelli utilizzati per il trasporto della salme e sia quelli usati per trasportare i campioni biologici dell’Asl T04 in aperta violazione delle vigenti norme sanitarie.

L’Azienda Sanitaria canavesana si è costituita parte civile nel procedimento penale con l’avvocato Gabriele Pezzano. La quantificazione del danno subito dall’azienda sanitaria avrà luogo, come ha stabilito il giudice, in sede civile.

Dov'è successo?

Leggi anche

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...

17/01/2019

Dramma a Usseglio: bimba di 10 anni cade mentre scia. E’ in rianimazione al “Regina Margherita”

Un altro grave in cidente su una pista da sci: una bambina di 10 anni è […]

leggi tutto...

Caselle

/

17/01/2019

Aeroporto di Caselle: mancano all’appello 20 rotte aeree. Fly Torino: “Si rischia un’estate di crisi”

Il rischio è concreto: la prossima estate potrebbe rivelarsi come qualla più infausta degli ultimi anni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy