Salme e i campioni biologici viaggiavano su mezzi non in regola. Condannata coop sociale

Ivrea

/

17/07/2017

CONDIVIDI

I servizi appaltati avevano luogo anche in locali non idonei e non attrezzati. Un anno di reclusione al legale rappresentante

La cooperativa sociale aveva in appalto il trasporto delle salme per conto del Comune di Torino e il trasporto di materiale sanitario, come i campioni di sangue, per l’Asl To4, ma il servizio veniva effettuato in spazi e locali inadeguati dal punto di vista igienico. La vicenda risale al 2012 ma è soltato adesso che il giudice ha accolto la richiesta del pubblico ministero Gianfranco Colace e ha condannato S. P. il legale rappresentante della cooperativa sociale che aveva appaltato i servizi a un anno di reclusione e 500 euro di multa per frode in pubbliche forniture.

In sintesi gl’investigatori avevano accertato nel corso delle indagini che i locali non erano attrezzati per il lavaggio e la disinfezione dei mezzi di trasporto, mezzi che tra l’altro non erano in regola: sia quelli utilizzati per il trasporto della salme e sia quelli usati per trasportare i campioni biologici dell’Asl T04 in aperta violazione delle vigenti norme sanitarie.

L’Azienda Sanitaria canavesana si è costituita parte civile nel procedimento penale con l’avvocato Gabriele Pezzano. La quantificazione del danno subito dall’azienda sanitaria avrà luogo, come ha stabilito il giudice, in sede civile.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy