Salassa: è morta la donna investita sulla ex statale 460. Aveva 66 anni e abitava a Cuorgnè

03/06/2018

CONDIVIDI

La vittima era di nazionalità cinese. E' stata travolta mentre stava attraversando la strada. Sul tragico episodio indagano i carabinieri

E’ deceduta a causa dei gravi politraumi riportati nell’incidente stradale la donna investita nel pomeriggio di oggi, domenica 3 giugno, sulla ex statale 460 nel tratto tra Salassa e Valperga. La donna, 66 anni, di nazionalità cinese, residente a Cuorgnè è spirata dopo il suo arrivo in elisoccorso al Cto di Torino. L’impatto con l’auto, sulla quale stava viaggiando una coppia di coniugi residenti a Torino è stato violento e devastante.

L’automobilista, un uomo di 57 anni, si è immediatamente fermato e ha chiamato i soccorsi. Sul luogo dell’incidente stradale sono intervenuti il personale sanitario del 118 e i carabinieri della Compagnia di Ivrea. Dopo aver constatato la gravità delle ferite riportate della donna investita, i medici ne hanno disposto l’immediato trasferimento al Cto di Torino con l’elisoccorso.

A ricostruire la dinamica del sinistro saranno i carabinieri che hanno eseguito tutti i rilievi previsti. La ex 460 è stata chiusa al traffico nel trattato tra i comuni di Salassa e Valperga per consentire il pieno svolgimento delle operazioni di soccorso. I disperati sforzi dei medici per salvare la vita della donna si sono rivelati dolorosamente inutili.

Dov'è successo?

Leggi anche

Favria

/

16/12/2018

Affollata apericena natalizia del Tennis Club di Favria per il tradizionale scambio di auguri

Hanno chiuso in bellezza una stagione sportiva caratterizzata da grandi tornei e appassionanti sfide con una […]

leggi tutto...

Ciriè

/

16/12/2018

Natale nel reparto di Pediatria a Ciriè: i carabinieri consegnano i pacchi dono ai bambini

Per i piccoli degenti del reparto di pediatria dell’ospedale di Ciriè Babbo Natale veste la divisa […]

leggi tutto...

Ceresole Reale

/

16/12/2018

Giro d’Italia: monta la polemica sulla tappa al Serrù. Legambiente: “Così si danneggiano gli animali”

Legambiente non ha dubbi “Gli animali vengono prima di tutto”. E si rinfocola il rovente dibattitto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy