Rueglio: in casa aveva una vera e propria piantagione di cannabis. Tradito dall’odore della marijuana

13/03/2018

CONDIVIDI

Un uomo di 40 anni è stato denunciato dai carabinieri per coltivazione e produzione illegale di sostanze stupefacenti

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea hanno scoperto una vera e propria coltivazione di cannabis in una abitazione di Rueglio. I militari erano intervenuti alcuni giorni fa per altri motivi nei pressi dell’abitazione in questione. È stato il forte odore di marijuana proveniente dall’appartamento ad attirare la loro attenzione. Dopo aver più volte bussato alla porta e atteso invano che qualcuno aprisse, è scattata una perquisizione domiciliare.

In una stanza i carabinieri hanno trovato 14 piante di cannabis tutte dell’altezza compresa tra i 130 e i 170 centimetri. Nella stanza era presente un imponente impianto di illuminazione, ventilazione e riscaldamento. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti anche 2 chilogrammi circa di foglie ed infiorescenze di marijuana ed un manuale sulla coltivazione della cannabis. Tutto il materiale è stato sequestrato.

L’inquilino, un uomo di 40 anni già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato dopo alcuni giorni e denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea per coltivazione e produzione illegale di sostanze stupefacenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Maurizio Canavese

/

24/09/2018

Lavoro: McDonald’s apre un ristorante a San Maurizio Canavese e cerca 40 dipendenti

La catena internazionale di fast food McDonald’s apre un nuovo ristorante a San Maurizio Canavese e […]

leggi tutto...

Ivrea

/

24/09/2018

Economia: Patrizia Paglia è il nuovo presidente di Confindustria Canavese. Subentra a Fabrizio Gea

L’alladiese Patrizia Paglia, amministratore delegato della Iltar-Italbox Industrie Riunite di Bairo, è il nuovo presidente di […]

leggi tutto...

24/09/2018

Rivarolo: i misteri del Vaticano nel dibattito tra Fabrizio Bertot e Francesca Immacolata Chaouqui

Sarà una serata destinata ad accendere la curiosità ma che farà anche discutere: nel contesto della […]

leggi tutto...