Rueglio: in casa aveva una vera e propria piantagione di cannabis. Tradito dall’odore della marijuana

13/03/2018

CONDIVIDI

Un uomo di 40 anni è stato denunciato dai carabinieri per coltivazione e produzione illegale di sostanze stupefacenti

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea hanno scoperto una vera e propria coltivazione di cannabis in una abitazione di Rueglio. I militari erano intervenuti alcuni giorni fa per altri motivi nei pressi dell’abitazione in questione. È stato il forte odore di marijuana proveniente dall’appartamento ad attirare la loro attenzione. Dopo aver più volte bussato alla porta e atteso invano che qualcuno aprisse, è scattata una perquisizione domiciliare.

In una stanza i carabinieri hanno trovato 14 piante di cannabis tutte dell’altezza compresa tra i 130 e i 170 centimetri. Nella stanza era presente un imponente impianto di illuminazione, ventilazione e riscaldamento. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti anche 2 chilogrammi circa di foglie ed infiorescenze di marijuana ed un manuale sulla coltivazione della cannabis. Tutto il materiale è stato sequestrato.

L’inquilino, un uomo di 40 anni già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato dopo alcuni giorni e denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea per coltivazione e produzione illegale di sostanze stupefacenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...