Rocca Canavese: è stato ritrovato ancora in vita l’anziano di 74 anni disperso nei boschi

Rocca Canavese

/

14/10/2017

CONDIVIDI

Il pensionato, malato di Alzheimer si era recato con la figlia e la moglie in cerca di castagne. All'improvviso si è allontanato facendo perdere le sue tracce. Adesso è in ospedale a Ciriè

Sono durate poche ore le ricerche dell’anziano di 74 anni residente a Rocca Canavese che si era smarrito nel pomeriggio di venerdì 13 ottobre nei boschi di Rocca Canavese. L’uomo, affetto dal morbo di Alzheimer, si era recato in compagnia della figlia e della moglie nei boschi nei pressi della strada provinciale con l’intenzione di raccogliere castagne nei pressi della strada. Ad un certo punto il pensionato si è allontanato. Quando i famigliari si sono accorti della sua assenza hanno lanciato l’allarme.

La macchina dei soccorsi si è messa in moto in brevissimo tempo: la base operativa è stata allestita  in prossimità del luogo in cui il pensionato si trovava prima di allontanarsi. Alle ricerche, iniziate alle prime luci dell’alba di sabato 14 ottobre, hanno preso parte i volontari della Croce Verde, i carabinieri della stazione di Corio Canavese, gli uomini della Protezione Civile, i volontari Aib e i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Nole Canavese.

I soccorritori, dopo alcune ore di ricerca lo hanno ritrovato vivo ma in stato di confusione mentale a poche centinaia di metri di distanza dall’abitazione della figlia. Ad individuare la posizione del pensionato è stato l’equipaggio dell’elicottero dei vigili del fuoco.

Con ogni probabilità l’uomo si è allontanato ma i problemi di orientamento e di memoria causati dalla malattia che lo ha colpito, lo ha fatto smarrire. L’uomo è stato trasportato dal personale sanitario della Croce Verde al vicino pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè. Le sue condizioni di salute sono discrete.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy