Rocca Canavese: è polemica per i manifesti “blasfemi” riguardanti la serata di beneficenza

Rocca Canavese

/

18/06/2016

CONDIVIDI

Lo slogan del manifesto dove campeggia la scritta "Una serata della Madonna", l'incasso servirà a restaurare la chiesa parrocchiale

Lo scopo è più che lodevole, quello di raccogliere fondi per la risistemazione del pavimento della chiesa di Rocca Canavese. E per far in modo di attirare un pubblico numeroso e giovane hanno pensato bene di reclamizzare la serata musicale con un manifesto dove campeggia l’effigie della Vergine Maria che inforca un paio di occhiali da sole, sul capo indossa una berretto da marinaio con visiera e tra le meni stringe un disco di vinile. E poi, come ciliegina sulla torta c’è il claim: “Una serata della Madonna”. L’iniziativa pubblicitaria se ha fatto sorridere qualcuno, ne ha fatto infuriare altri che hanno subito gridato alla blasfemia e hanno chiamato la polizia municipale per far rimuovere i manifesti incriminati.

Il manifesto però era stato affisso dalla parrocchia, con il beneplacito del parroco Don Diego Goso (ex viceparroco di Leinì). Gli agenti hanno telefonato agli organizzatori per spiegare loro l’accaduto e i ragazzi hanno spiegato che il loro intento era quello di giocare con lo slang giovanile per attirare più giovani alla manifestazione. L’incasso, del resto, come già precisato, servirà per uno scopo più che nobile. Il parroco, dal canto suo, dichiara di aver visto i manifesti prima che fossero affissi e non ci ha visto nulla di male. E, nonostante le proteste dei fedeli più bigotti, l’iniziativa dedicata alla discoteca si terrà ugualmente questa sera alle 22,00 nei locali dell’oratorio ed è aperta a tutti. E se l’intento degli organizzatori era quello di attirare l’attenzione, non c’è dubbio che ci siano riusciti.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/11/2019

Caselle: malvivente ruba profumi al supermercato poi, fuggendo, urta con l’auto una guardia giurata

Rischia l’arresto per aver compiuto un furto, poi trasformatosi in rapina, per un bottino di 131 […]

leggi tutto...

21/11/2019

Ciriè: concessionaria abusiva in frazione Devesi. Multa da 10 mila euro al titolare. Auto sequestrate

L’autosalone era in attività ma dal punto di vista amministrativo non esisteva. Per questa ragione gli […]

leggi tutto...

21/11/2019

Favria: l’addio all’alpino “Meo” Castello spentosi all’età di 82 anni. Il ricordo di Giorgio Cortese

Si è spento all’età di 82 anni Marco Bartolomeo Castello (Meo). Cavaliere del lavoro, membro del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy