Rivarossa: esce dal coma dopo dieci giorni, il giovane di Barbania finito in una scarpata

Rivarossa

/

28/04/2016

CONDIVIDI

Christian R. 22 anni, ha ripreso a respirare autonomamente, ma i medici del Cto di Torino, non sciolgono ancora la prognosi

Sta meglio Christian R. il giovane di 22 anni, residente a Barbania che domenica 17 aprile era rimasto gravemente ferito in seguito a un grave incidente stradale sulla statale per Rivarossa. Da allora il giovane automobilista si trova nel reparto di terapia intensiva del Centro Traumatologico (Cto) di Torino. Dopo dieci lunghi e interminabili giorni, Christian si è risvegliato dal coma provocato dal trauma cranico. Adesso respira autonomamente e i medici hanno rimosso l’intubazione che lo collegava al respiratore artificiale. Un primo e decisivo passo compiuto verso la salvezza, anche se i medici non hanno sciolto le riserve sulla prognosi.

Le possibilità di un completo recupero paiono, adesso più concrete. Nella notte di quella maledetta domenica, il giovane aveva perso, non si sa ancora come, il controllo della ‘Ala 147 che stava guidando precipitando lungo la scarpata del torrente Malone. L’impatto era stato violentissimo. L’auto era stata notata da un automobilista di passaggio che aveva allertato i soccorsi.

Quando i vigili del fuoco avevano estratto il corpo dalle lamiere contorte dell’auto, il giovane era già privo di conoscenza. Sull’incidente indagano i carabinieri della Compagnia di Venaria. E’ probabile che adesso Christian possa aiutare i militari a ricostruire con esattezza la dinamica dell’accaduto.

Dov'è successo?

Leggi anche

08/08/2020

San Maurizio: rapinatori prendono d’assalto l’ufficio postale e prendono a pugni l’impiegato

L’azione è stata fulminea e i due banditi hanno agito a volto scoperto: hanno atteso che […]

leggi tutto...

08/08/2020

Coronavirus in Piemonte: 31 nuovi casi di contagio (25 asintomatici) e nessun decesso. 30 i guariti

Coronavirus in Piemonte: 31 nuovi casi di contagio (25 asintomatici) e nessun decesso. 30 i guariti. […]

leggi tutto...

08/08/2020

Noasca: la Festa patronale si farà, ma i soldi dei fuochi di artificio saranno donati all’ospedale di Cuorgnè

Noasca: la Festa patronale si farà, ma i soldi dei fuochi di artificio saranno donati all’ospedale […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy