Rivarossa, coltivavano e vendevano marijuana: in manette sono finiti padre, madre e due figli

Rivarossa

/

07/01/2017

CONDIVIDI

In sostanza si trattava di una piccola impresa famigliare dedita alla coltivazione, alla detenzione e allo smercio della droga. A tutti sono stati concessi i domiciliari

Una piccola impresa a conduzione famigliare dedita alla coltivazione della cannabis: i carabinieri della Compagnia di Venaria hanno arrestato un pensionato di 64 anni, la moglie di 50 e i due figli, un ragazzo di 24 anni e una donna di 30, tutti residenti a Rivarossa e tutti incensurata. L’accusa è di coltivazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso della perquisizione compiuta dagli uomini dell’Arma nell’abitazione degli arrestati, sono state rinvenute 22 piante di cannabis di varia altezza: i membri della famiglia avevano provveduto ad attrezzare una stanza dell’appartamento in una serra completa di impianti di illuminazione artificiale e di umidificatori, in modo da ricreare le condizioni ottimali per la crescita delle piante. Sempre nell’alloggio di carabinieri hanno ritrovato anche una sorta di registro sul quale erano annotati con cura i nomi dei clienti, indirizzi e quantità di stupefacente richiesta.

E non è tutto: all’esterno dell’edificio, in una baracca si trovava un vecchio frigorifero all’interno del quale era conservato un chilo e mezzo di marijuana contenuto in alcuni barattoli di vetro. A giudizio degli investigatori in famiglia ognuno dei membri rivestiva un ruolo ben precisi: c’era chi si prendeva cura delle piante, chi ne controllava la perfetta essiccazione, chi smerciava al dettaglio la droga e chi si preoccupava della parte finanziaria.

Sostanze stupefacenti e tutta l’attrezzatura occorrente per essiccare e confezionare le dosi sono state sequestrate mentre ai quattro membri della famiglia sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

22/11/2017

Rivarolo Canavese, la Città Metropolitana ribadisce il no alla sezione di liceo linquistico all’Aldo Moro

Nuovo diniego della Città Metropolitana all’istituzione di una sezione del liceo linquistico a Rivarolo Canavese: per […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/11/2017

Ivrea, studentessa accoltella e ferisce alla gamba una rivale in amore alla fermata del bus

Ha atteso la rivale in amore alla fermata del pullmann e poi l’ha accoltellata. E’ successo […]

leggi tutto...

Chivasso

/

22/11/2017

I carabinieri stroncano il narcotraffico tra Spagna e Italia. In manette anche due canavesani

La cocaina e l’hashish giungevano in notevoli quantità dal Marocco, passava dalla Spagna e veniva spacciata […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy