Rivarossa, colf di Volpiano deruba la propria datrice di lavoro. Arrestata dai carabinieri

Rivarossa

/

01/12/2016

CONDIVIDI

La donna, 52 anni, residente a Volpiano ha confessato e restituito la collana sottratta. Gli uomini dell'Arma indagano su altri episodi dubbi

La colf era infedele, tanto da rubare in casa della datrice di lavoro, abitante a Rivarossa una collana in oro bianco del valore di 600 euro che la vittima del furto aveva custodito in un portagioie. I carabinieri della stazione di Leinì hanno arrestato Sabina D. 52 anni, residente a Volpiano. Gli uomini dell’Arma stanno anche indagando su una serie di ammanchi evidenziati dai coniugi presso la quale la donna prestava la propria opera.

Per accertare l’attività truffaldina della colf, il marito che aveva assunto la donna, imprenditore attivo nella zona, su suggerimento dei carabinieri, ha lasciato bene in vista in una stanza della villa, del denaro fotocopiato insieme al portagioie contenente la collana che era stata in precedenza fotografata. E’ stata soltanto qualche ora più tardi che la moglie dell’imprenditore si è accorta della sparizione del gioiello e ha telefonato al 112.

I carabinieri hanno fermato la collaboratrice domestica al cancello d’uscita della villa. In caserma la donna ha confessato e ha restituito la collana che aveva nascosto negli slip. La refurtiva è stata in seguito riconsegnata dagli uomini dell’Arma alla legittima proprietaria.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy