Rivarolo, una folla commossa ai funerali di Silvia Poletto

Rivarolo Canavese

/

12/06/2015

CONDIVIDI

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Indagato l'autista del Tir

Erano centinaia. Forse cinquecento le persone che hanno voluto assistere alle esequie di Silvia Poletto, la commerciante quarantanovenne di Rivarolo Canavese, travolta e uccisa da un Tir in pieno centro a Rivarolo.

La cerimonia funebre si è svolta nel pomeriggio di venerdì nella chiesa di san Giacomo in via Ivrea. La città si è stretta solidale intorno al marito di Silvia Eugenio Pingitore, che svolge la professione di architetto a Cuorgnè e l’adorato figlio Lorenzo. L’incredulità e la profonda commozione della gente sono palpabili. Si stenta a credere che una donna in bicicletta, nel fiore degli anni, possa perdere la vita in pieno centro mentre, in bicicletta si stava accingendo ad aprire il negozio di tessuti in corso Torino, che Silvia gestiva da alcuni anni.

La grande folla che ha preso parte alla cerimonia funebre dimostra quanto la commerciante fosse conosciuta e benvoluta dalla comunità. Dopo la Santa Messa il feretro è stato tumulato nel cimitero cittadino. La procura di Ivrea non poteva compiere che l’unico atto dovuto: aprire un fascicolo per il reato di micidio colposo a carico dell’autista del mezzo pesante che ha investito mortalmente la donna. Il camionista è stato indagato mentre si sta valutando quale grado di pericolosità possiede il tratto di strada percorso dal Tir e, in particolare in piazza Chioratti, teatro della tragedia.

La famiglia ha chiesto di partecipare al dolore non con offerte floreali ma con contributi in denaro da devolvere alla Lida di Pinerolo e i canili di Rivarolo e Caluso. Sulla centrale piazza Chioratti, dove ha avuto luogo il mortale incidente, numerosi cittadini hanno deposto mazzi di fiori per dimostrare tutta la loro solidarietà.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy