Rivarolo: scontro sulla pubblicazione on line dei redditi di amministratori e consiglieri

Rivarolo Canavese

/

08/12/2015

CONDIVIDI

La minoranza ha chiesto al sindaco perchè non ha rispettato l'impegno. Replica Rostagno: "I nostri redditi sono pubblicati. L'opposizione non ha, invece, fornito la documentazione"

La battaglia politica sul tema della trasparenza e sull’impegno che l’attuale Amministrazione comunale di Rivarolo aveva dichiarato di rispettare nella sottoscrizione della piattaforma sulla legalità proposta dall’Associazione Libera contro le Mafie di Cuorgnè, è stata al centro di una diatriba al “calor bianco” tra la lista di minoranza “Rivarolo Sostenibile” e la maggioranza di governo.

Una diatriba dialettica che si è consumata nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale. In un’interrogazione a risposta orale, la capogruppo di “Rivarolo Sostenibile” Marina Vittone ha premesso che l’articolo 1° della piattaforma prevede la pubblicazione on line, sul sito comunale, dei redditi di coloro che rivestono cariche pubbliche anche in società comunali e partecipate, e ha sottolineato che alcune città, compreso il  comune di Leinì, hanno reso pubblici anche i curricula degli amministratori pubblici. Detto questo ha interrogato il sindaco Alberto Rostagno “per conoscere per quale motivo non abbia ancora adempiuto e con quali tempistiche intenda onorare l’impegno assunto in campagna elettorale, pubblicamente, con tutti i cittadini”.

Pronta l’ironica replica del primo cittadino: “Va precisato che i comuni al di sotto della soglia dei 15 mila abitanti non sono obbligati a rendere pubblici i redditi degli amministratori e dei consiglieri – ha spiegato il sindaco Rostagno -. In ogni caso, coerentemente con l’impegno sottoscritto con Libera, nel sito del Comune di Rivarolo Canavese, alla voce trasparenza, sono stati pubblicati i redditi e i compensi percepiti dagli amministratori. Non è ancora stato possibile inserire quelli di tutti i consiglieri perchè molti di questi, tra i quali gli stessi consiglieri di minoranza, non hanno consegnato la dichiarazione e la necessaria liberatoria per la pubblicazione di quanto è stato richiesto nell’interrogazione. Non credo sia necessario aggiungere nessun altro commento su questa vicenda”.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy