Rivarolo, operato d’urgenza il ragazzo investito dal pensionato. I medici lo hanno salvato

Rivarolo Canavese

/

30/10/2015

CONDIVIDI

Dopo aver trascorso sette lunghe ore sotto i ferri, il ragazzo si trova nel reparto di terapia intensiva del CTO. Il sollievo dei genitori

Salvato per miracolo. O meglio, anche per la bravura e la professionalità dei chirurghi del CTO, il centro traumatologico di Torino. R.M. 16 anni appena compiuti, dopo sette lunghe ore trascorse sotto i ferri per ricomporre la frattura della tibia e del perone, complicata da problemi circolatori che hanno convinto i medici ad intervenire con urgenza, è fuori pericolo.

R.M. è il giovanissimo di Rivarolo che è stato investito nel pomeriggio dello scorso martedì, dal pensionato rivarolese di 79 anni denunciato per omissione di soccorso per essere fuggito a bordo della sua Fiat Punto blu scura. L’uomo non era accorto che il violento impatto con il motorino in sella al quale viaggiava il ragazzo, aveva di fatto staccato la targa che era rimasta sull’asfalto. Ai carabinieri e agli agenti della polizia municipale di Rivarolo sono bastate due ore per risalire all’identità dell’auto investitrice e per bussare alla porta della sua casa.

Il pensionato aveva confessato agli della polizia municipale di non essersi fermato perché sopraffatto dalla paura e aveva confermato di aver avuto l’intenzione di costituirsi il presto possibile. Lo studente si stava recando da Rivarolo a Favria. Poi l’auto che è uscita all’improvviso, senza rispettare lo stop, dalla strada che dal cimitero cittadino immette in via Favria ha causato un incidente stradale che poteva trasformarsi in tragedia.

R.M. Adesso è in terapia intensiva al CTO, ma a giudizio dell’équipe di chirurghi che lo hanno operato, dovrebbe rimettersi in breve tempo e dopo un adeguato periodo di riabilitazione. I suoi genitori possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Dov'è successo?

Leggi anche

30/05/2020

Coronavirus, il presidente della Regione: “Abbiamo i numeri per riaprire i confini il 3 giugno”

Ospite di Tgcom24 il presidente Alberto Cirio ha affermato che “il Piemonte ha i numeri in […]

leggi tutto...

30/05/2020

Coronavirus in Piemonte: oggi, sabato 30 maggio 7 decessi e 82 contagi. Il Covid-19 rimane tra noi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi sabato 30 maggio, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

30/05/2020

Chivasso, messaggio del sindaco Castello: “Abbiamo riaperto i mercati ma la prudenza è d’obbligo”

Pubblichiamo il messaggio che il sindaco di Chivasso Claudio Castello rivolge ai cittadini dove si fa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy