Rivarolo e Oglianico in lutto per la morte di Fabio Freddi, deceduto dopo un trapianto di cuore

Rivarolo Canavese

/

17/05/2017

CONDIVIDI

Il giovane, sposato e padre di due bimbe, fino a tre mesi fa conduceva una vita salutista e sportiva. Poi i problemi cardiaci e la necessità di impiantare un nuovo cuore. Domani giovedì 18 i funerali nella chiesa di San Giacomo

Sono bastati pochi mesi per cancellare una vita: una maledetta malattia che in poco tempo ha strappato in modo inaspettato Fabio Freddi, 36 anni, alla moglie Sabrina alle figli Vanessa e Giulia. Un destino incomprensibile ha voluto che questo giovane residente a Rivarolo m originario di Oglianico terminasse di vivere dopo un attesto trapianto di cuore che pareva avrebbe risolto ogni suo problema. Rivarolo Canavese (città nella quale Fabio abitava con la famiglia e dove si era sposato) e Oglianico sono letteralmente sotto shock per la notizia della sua improvvisa morte; una notizia che ha fatto il giro delle due comunità in pochissime ore. Il decesso è sopraggiunto dopo un delicato trapianto cardiaco: l’intervento chirurgico effettuato oltre un mese fa all’ospedale Molinette di Torino era riuscito benissimo ma qualcosa, in seguito, non deve aver funzionato.

I medici ipotizzano che si intervenuta un’infezione che ha compromesso il normale decorso clinico ma sarà necessario attendere il referto dell’autopsia per giungere a un conclusione definitiva. E pensare che fino a qualche mese fa Fabio Freddi, impiegato alla FCA con un brillante avvenire davanti a sé, appassionato di sport godeva di prima salute, Poi, improvvisi, tre mesi fa sono emersi i problemi cardiaci, tanto gravi da richiedere un trapianto. Quel cuore nuovo non è bastato a salvare questo giovane benvoluto da tutti che si occupava di logistica per la Fiat e che viaggiava il mondo in rappresentanza della storica azienda automobilistica. Un professionista serio apprezzato anche dai massimi vertici della società.

Tutto questo non conta ormai. Questo è il giorno del dolore che accomuna due comuni vicini non solo geograficamente ma anche in una commozione straziante, indicibile e indescrivibile.

Questa sera, mercoledì 17 maggio alle ore 20,30 nella chiesa di San Francesco a Rivarolo Canavese avrà luogo una veglia di preghiera con la rituale recita del Santo Rosario. Domani, giovedì 18 maggio, alle 15,30 nella chiesa di San Giacomo sarà celebrata la cerimonia funebre durante la quale chi ha voluto bene a Fabio (e sono tantissimi) potranno salutarlo nel suo ultimo viaggio terreno prima che il feretro venga tumulato nel cimitero di Oglianico.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ciriè

/

16/10/2018

Ciriè-Lanzo: rilasciavano i certificati di idoneità, ma non la ricevuta fiscale. Denunciati due medici

Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le […]

leggi tutto...

Sparone Canavese

/

16/10/2018

Sparone: scossa di terremoto scuote nella notte l’Alto Canavese. E’ la seconda in un mese

Ancora una scossa di terremoto in Canavese e più precisamente a Sparone, ai confini con il […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

16/10/2018

Ivrea-Cuorgnè: guidavano in stato di ubriachezza. Quattro persone denunciate dai carabinieri

Nel corso dei controlli svolti lo scorso fine settimana dai carabinieri della Compagnia di Ivrea sono […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy