Rivarolo, morirono per difendere la libertà. La città ricorda i partigiani caduti ad Argentera

Rivarolo Canavese

/

14/03/2017

CONDIVIDI

Settantadue anni fa, il 22 marzo 1945, cinque partigiani furono trucidati nel cimitero della frazione

Le sezioni di Favria, Oglianico e Rivarolo Canavese dell’Associazione Nazionale dei Partigiani d’Italia con il patrocinio della Città di Rivarolo Canavese daranno vita giovedì 23 marzo alla manifestazione “I luoghi e la memoria”. Il 22 marzo 1945, in occasione del 72° anniversario della Liberazione, nel cimitero di frazione Argentera di Rivarolo Canavese venivano fucilati dai fascisti il tenente Renzo Scognamiglio, il sergente maggiore Porzio Vernino, Antonio Uligini, Sergio Tamietti e Alessandro Bianco, tutti membri della formazione VI Divisione Alpina “Giustizia e Libertà”.

Questo il programma dell’evento: alle 10,30, presso il cimitero di Argentera è previsto il saluto della Autorità cittadine, quello dell’Anpi di Favria, Oglianico, Rivarolo Canavese Gabriella Meaglia. Seguiranno le letture e i canti a cura degli alunni e delle insegnanti della scuola primaria di Argentera. Alle 11,15 è previsto il corteo fino alla chiesa di San Grato con la deposizione di omaggio floreale presso la lapide. In caso di maltempo l’iniziativa si terrà nei locali della scuola primaria di Argentera. Associazioni e cittadini sono invitati a partecipare.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy