Rivarolo: la musica ponte ideale per integrare nella società i migranti che chiedono asilo

Rivarolo Canavese

/

04/05/2016

CONDIVIDI

Venerdì 13 maggio, alle 21,00, presso il Salone Comunale avrà luogo una serata con canti e balli

S’intitola “la Musica non ha Frontiere” la serata con canti e musiche di solidarietà ai migranti richiedenti asilo politico ospiti a Rivarolo Canavese. Nel contesto della manifestazione interverranno Luigi Borio, maestro di chitarra classica, la Corale Polifonica del Club Alpino Italiano di Cuorgnè e il Gruppo Chitarre Blues dell’Unitrè di Ivrea. La serata avrà luogo venerdì 13 maggio nel Salone comunale di via Montenero alle ore 21,00. L’evento è patrocinato dall’assessorato alle Politiche Sociali della Città di Rivarolo Canavese e dal Club Alpino Italiano, sezione di Cuorgnè. L’iniziativa di solidarietà si svolge nell’ambito della strategia di integrazione avviata dall’amministrazione comunale. E la musica costituisce un ponte ideale per avvicinare culture e persone diverse.

I migranti che richiedono asilo, d’altro canto, sono persone in fuga dai paesi del Medio Oriente e dal Nord Africa dove la guerra, i bombardamenti e l’avanzata dell’Isis spingono milioni di persone ad abbandonare i paesi dove sono nati e vissuti per continuare a vivere e trovare, in quell’Occidente che non è più florido come un tempo, un futuro che nessuno, oggi, è in grado di garantire loro. L’ingresso alla serata è libero, gratuito e, come sottolineano gli organizzatori, gradito.

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

19/09/2017

Chivasso: ladro cerca di introdursi di sera nella casa di riposo per rubare e finisce in galera

E’ stato arrestato con l’accusa di tentato furto e resistenza dopo aver tentato di introdursi con […]

leggi tutto...

Balangero

/

19/09/2017

Balangero: beve e minaccia la vicina di casa con il fucile. Un 63enne è stato arrestato dai carabinieri

E’ stato arrestato con l’accusa di minacce aggravate e detenzione di armi clandestine e munizioni: nei […]

leggi tutto...

19/09/2017

Sanità: l’Asl To4 contatterà e rassicurerà i pazienti ai quali sono state impiantate le protesi Ceraver

Diversi professionisti si trovano agi arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria relativa a quello che è stato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy