Rivarolo, la Lega annuncia: “Se vinceremo le elezioni chiedremo alla Giunta di eliminare l’accattonaggio”

Rivarolo Canavese

/

05/03/2019

CONDIVIDI

Per il segretario Paolo Frijia va ridiscusso il programma di controllo della piazza del Mulinet nei giorni di mercato: "E’ un progetto di inutile e finta integregrazione che noi cancelleremo di sicuro". A breve avrà luogo la presentazione del candidato a sindaco

La Lega sta lavorando con impegno alla definizione del programma e dei componenti della lista che si presenterà alle prossime amministrative di Rivarolo Canavese. E mentre si dovrà attendere ancora qualche giorno per avere il nome del candidato sindaco, il segretario della sezione cittadina del “Carroccio” spiega che il primo obiettivo della prossima Giunta sarà quello di stroncare in modo deciso l’accattonaggio molesto.

“Ormai quasi tutti i supermercati cittadini sono occupati da extracomunitari che, con la scusa di rimettere a posto i carrelli, in realtà chiedono l’elemosina – afferma Paolo Frijia -. E se con alcuni clienti dei supermercati si limitano a domandare un obolo, non è infrequente che soprattutto con gli anziani le richieste diventino pretese, con un’insistenza ai limiti dell’aggressivo. Occorre un netto giro di vite. Così come servono più controlli per allontanare i parcheggiatori abusivi dall’area delle Orsoline, tra via Battisti e via Montenero”.

Quello dei parcheggi cittadini è a giudizio del segretario leghista un tema scottante: per questa ragione, a suo giudizio, va ridiscusso il programma di controllo della piazza del “Mulinet” nei giorni del mercato del sabato.

“E’ un progetto inutile di finta integrazione per il quale sono sempre stato contrario e che con noi a Palazzo Lomellini sarà sicuramente cancellato – aggiunge il segretario leghista – Non è certamente legalizzando la figura del parcheggiatore facendogli indossare una pettorina del Comune che si incentiva l’inclusione dei migranti. Oltretutto, fatta così, senza alcun controllo, senza funzionari comunali che sovrintendono all’attività dei richiedenti asilo, è un’operazione che non ha alcun senso. Come non ha senso consentire (come invece è stato fatto per mesi e mesi senza una parola dal sindaco Rostagno) che il parco del castello Malgrà sia trasformato in un campo da calcio improvvisato a uso e consumo dei soliti noti. Il parco è delle famiglie rivarolesi e a loro va restituito. Strutture sportive in città ce ne sono, si usino quelle. Basta fare delle apposite convenzioni, come è già stato fatto altrove”.

Ma qual’è il profilo ideale del candidato sindaco che correrà con il simbolo della Lega? Paolo Frijia conferma che la Lega scioglierà le riserve fra pochi giorni.
“Di sicuro, però, la figura individuata sarà quella di un leghista di lunga militanza – conclude l’esponente politico -. Non nascondo che potrei essere io, così come uno tra gli amministratori uscente. Oppure un Mister X che ancora non è stato citato dai media”.

Leggi anche

17/10/2019

Emergenza cinghiali: Città Metropolitana e gli agricoltori chiedono interventi immediati

E’ un appello unitario e determinato quello che Città metropolitana di Torino ed associazioni di agricoltori […]

leggi tutto...

17/10/2019

Orio Canavese-Barone: incidente stradale sulla provinciale. Nello scontro ferito un 28enne di Caluso

Serio incidente stradale sulla strada provinciale 53 nel tratto tra i centri abitati di Orio Canavese […]

leggi tutto...

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy