Rivarolo: la gang dei cimiteri asporta grondaie in rame. Il bottino è di alcune migliaia di euro

Rivarolo Canavese

/

26/06/2016

CONDIVIDI

Erano alcuni mesi che la banda specializzata nei furti dell'oro rosso, non entrava in attività. Indagano i carabinieri della locale stazione

I furti di rame compiuti dai ladri nei cimiteri canavesani sono ormai all’ordine del giorno. Questa volta è toccato a Rivarolo. La banda specializzata nel furto dell’oro rosso (così è denominato il rame per l’altro valore commerciale che ha il metallo) ha asportato,  nottetempo centinaia di metri di grondaie in rame dalla struttura cimiteriale e dalle tombe.

I membri della gang, professionisti che finora sono riusciti a sfuggire alle indagini compiuti dalle forze dell’ordine, avrebbero fatto il loro ingresso dal muro di recinzione retrostante e, grazie all’ausilio di alcune scale metalliche che il Comune mette a disposizione dei cittadini e che che sono utilizzate per raggiungere i loculi superiori, hanno staccato le grondaie in rame.

Con ogni probabilità il metallo trafugato è stato caricato su un furgone e verrà immesso nel fiorente mercato illegale. L’entità del bottino ammonta a diverse migliaia di euro. Erano alcuni mesi che i ladri di rame non compivano razzie nei cimiteri canavesani. Lo scorso anno, invece, in poche settimane  “visitarono” una dozzina di cimiteri in altrettanti comuni canavesani. Sul furto stanno attivamente indagando i carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese.

Dov'è successo?

Leggi anche

04/07/2020

Coronavirus: solo 9 pazienti in terapia intensiva e oltre 25mila guariti. Il bollettino di oggi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, sabato 4 giugno, i […]

leggi tutto...

04/07/2020

Caselle: Volotea inaugura le nuove rotte da Torino per Catania, Alghero, Alghero e Lamezia Terme

Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e […]

leggi tutto...

04/07/2020

Castelnuovo Nigra: a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”

Castelnuovo Nigra, curiosi a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy