Rivarolo Canavese, scritte anarchiche contro i carabinieri. Il sindaco Rostagno: “Atto vigliacco”

Rivarolo Canavese

/

02/04/2016

CONDIVIDI

Alcune frasi facevano riferimento ad alcune indagini in corso. All'Arma la solidarietà di tutta la comunità e delle istituzioni

L’episodio risale alla vigilia di Pasqua, ma non per questo è meno grave, anche se sono trascorsi alcuni giorni. Ignoti hanno imbrattato i muri di alcuni edifici del centro storico con scritte, corredati da simboli anarchici, contenenti ingiurie contro i carabinieri. L’autore (o gli autori) ha scritto anche sul muro dell’oratorio di via Fiume, frasi che sono state immediatamente cancellate. Sono rimaste ancora visibili le scritte vergate sui muri delle case. Alcune delle frasi, comprese quelle dell’oratorio, contenevano riferimenti espliciti a indagini in corso. Appare chiaro che non si è trattato del solito atto vandalico. Chi ha usato la bomboletta spray aveva in mente, con ogni probabilità, uno scopo ben preciso.

I carabinieri di Rivarolo stanno indagando per risalire all’identità di colui (o coloro) che hanno eseguito le scritte, vergate probabilmente di notte, per passare inosservati. Alcune di queste (cancellate) sembra facessero riferimento ad alcune indagini in corso. Gli uomini dell’Arma stanno visionando tutti i filmati registrati dalle telecamere installate nei pressi dei luoghi, ben visibili, dove i vandali presunti anarchici hanno agito, con la speranza di raccogliere elementi utili per l’identificazione. In questi giorni i carabinieri hanno ricevuto la solidarietà di moltissimi rivarolesi. A questi si aggiunge il primo cittadino Alberto Rostagno: “E’ un gesto di grande gravità. I carabinieri da sempre stanno svolgendo un compito quotidiano di grande valore a favore di tutta la comunità Rivarolese. Esprimo solidarietà a nome di tutta la cittadinanza nei confronti dei militari dell’Arma dei carabinieri. Chi pensa di infangare il nome di chi si batte per la sicurezza e la legalità con metodi vigliacchi, non merita di appartenere alla nostra comunità”.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy