Rivarolo Canavese, scooter tampona una Fiat Stilo in corso Arduino. “Centauro” finisce in ospedale

Rivarolo Canavese

/

20/05/2017

CONDIVIDI

Il motociclista è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgnè. Sulla dinamica indaga la polizia locale

L’impatto è stato quasi istantaneo e violento: la motocicletta ha tamponato una Fiat Stilo che si trovava ferma sulla carreggiata per agevolare la manovra di un’altra auto che stava svoltando a sinistra in direzione del centro commerciale. E’ accaduto questa mattina, sabato 20 maggio, in corso Re Arduino a Rivarolo Canavese intorno alle 10,00. La violenza dell’urto è stata tale che il motociclista, un ventenne residente in città,  che stava viaggiando in sella a una Yamaha è stato sbalzato sull’asfalto.

Il caso ha voluto che lo scooter non viaggiasse a velocità elevata. Sono stati alcuni automobilisti a lanciare l’allarme. In pochi minuti sul luogo dell’incidente stradale sono intervenuti il personale sanitario della Croce Rossa di Rivarolo e gli agenti della polizia locale.

Il giovane è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè dove è stato mede sottoposto ad alcuni accertamenti clinici che hanno evidenziato come le sue condizioni di salute non siano gravi. Illesi i due ultrasettantenni che si trovavano a bordo della Fiat Stilo tamponata, residenti a Torino. Sulla dinamica indagano gli agenti della polizia locale.

Leggi anche

19/02/2018

Il sindaco di Valperga Francisca a “Il Punto” di Canavesenews in onda su Torino e Canavese Tv

E’ sindaco di Valperga soltanto da poco più di tre anni e da altrettanto tempo Gabriele […]

leggi tutto...

19/02/2018

Atletica: i canavesani tornano a casa da Ancona con un oro, un argento, un terzo e quarto posto

Un oro, un argento, un quarto ed un ottavo posto, il bottino dell’Azimut Atletica Canavesana ai […]

leggi tutto...

19/02/2018

Leinì: i carabinieri scoprono una centrale dello spaccio di droga pedinando un pusher attivo in paese

Lo spacciatore aveva consegnato la dose ad un cliente tossicodipendente e non si era accorto che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy