Rivarolo Canavese: il sagrato della chiesa di san Francesco diverrà piazza Suor Carla De Sarno

Rivarolo Canavese

/

26/09/2017

CONDIVIDI

Mercoledì ottobre alla 9,45 acrà luogo la solenne cerimonia d'intitolazione alla storica e amatissima direttrice della scuola Santissima Annunziata

Il sagrato della chiesa di San Francesco d’Assisi sarà dedicato alla memoria di Suor Carla De Sarno: lo ha stabilito l’amministrazione comunale di Rivarolo Canavese per ricordare la figura e soprattutto le opere della storica preside dell’Istituto Santissima Annunziata che ha magistralmente diretto il complesso scolastico dal 1950 al 1997. La cerimonia di intiolazione avrà luogo mercoleledì 4 ottobre alle 9,45: presenzieranno il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno, una rappresentanza delle Suore di San Giuseppe di Torino e l’attuale dirigente della scuola Fiorenza Bertotto.

Maria Sofia De Sarno era nata a Roma il 4 settembre del 1919 e nella città conseguì la laurea in Lettere e Filosofia presso l’università “La Sapienza”. Quando entrò a far parte della Federazione Univesritaria Cattolica Italiana collaborò attivamente con il presidente Aldo Moro, lo statista italiano democristiano trucidato dalle Brigae Rosse dopo una lunga prigionia. Maria Sofia De Sarno fece professione relisiosa nella Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Torino nel 1947 e nel 1950 giunse a Rivarolo Canavese. Fu nominata insegnante di Filosofia e Preside nell’Istituto Magistrale, incarico che mantenne fino al termine dei suoi giorni, portando nuova vitalità nell’antica istituzione scolastica, l’unica rivolta ad una utenza femminile in tutto il Canavese occidentale.

Nel 1963, con l’istituzione della Scuola Media unica e la soppressione della scuola di avviamento e delle scuole tecniche, suor Carla volle l’apertura dell’Istituto Tecnico Commerciale (la “Ragioneria”): un’alternativa al lavoro manuale in fabbrica che volle offrire alle ragazze canavesane, perseguendo già allora quelle che oggi si chiamano pari opportunità. Nel 1990, nonostante l’età già avanzata, guidò la trasformazione dell’Istituto Magistrale in Liceo Psico-pedagogico ottenendo l’autorizzazione ad iniziare la sperimentazione nell’anno 1991/92, prima tra le scuole del Canavese. Così la ricorda il Comune di Rivarolo Canavese: “Tantissime donne che hanno avuto Suor Carla come preside ed insegnante ricordano, con gratitudine, ancora oggi, la sua figura autorevole ricca di valori ed umanità”.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/09/2019

Ciclista di Borgaro muore mentre pedala nei campi di Ciriè. 50enne stroncato da un malore

Stava tranquillamente pedalando in sella alla sua mountain bike nelle campagne della periferia di Ciriè quando […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: all’Istituto comprensivo 3 alunni non entrano in aula. Non erano in regola con i vaccini

Prima i tre bambini di Ivrea che non hanno potuto fare il loro ingresso nella scuola […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: approvata la Variante parziale al Piano Regolatore. E il clima in paese si “arroventa”

La vita amministrativa e politica a Valperga è sempre stata, a memoria d’uomo, decisamente turbolenta. Ma […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy