Rivarolo Canavese: presto si potranno leggere i libri anche dal parrucchiere e dal macellaio

Rivarolo Canavese

/

11/06/2016

CONDIVIDI

Si chiama "La Biblioteca fuori di sè" la nuova iniziativa promossa per incentivare la lettura dei libri

Trovare libri nei bar non è più una novità. Lo è invece l’innovativo esperimento attuato dalla biblioteca “Besso Marcheis” di Rivarolo Canavese che ha come obiettivo la condivisione della lettura. Nell’era degli smarphone, dei tablet, dei kindle, il libro, quello cartaceo per intenderci, ritorna protagonista. Il progetto, denominato “La Biblioteca fuori di sé”, patrocinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Rivarolo, la dice lunga: i libri escono dagli scaffali dove giaccio catalogati e finiscono n prestito negli studi medici, nelle pizzerie, dai parrucchieri e persino nelle macellerie. L’elenco dei punti commerciali ai quali la biblioteca comunale presterà i libri è praticamente definito.

L’obiettivo dell’iniziativa? Quello di incoraggiare questa modalità di promozione della lettura, non proprio rituale, e cercare di abbattere le barriere che tengono lontane tante persone dalla pratica della lettura. Un chiaro invito a leggere e a leggere, in particolare i libri. Non per niente  la mascotte dell’evento si chiama “Uccio” e raffigura in libro con tanto di braccia e gambe che cammina per la città in cerca di nuovi lettori. E non è detto che non ne trovi. L’iniziativa partirà nelle prossime settimane.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/08/2019

Firmato in Regione l’accordo per incentivare il ritorno degli immigrati nei Paesi d’origine

Vuole dare impulso al rimpatrio volontario assistito il progetto sperimentale contenuto in un accordo firmato il […]

leggi tutto...

20/08/2019

Ceresole, afflusso record di turisti. Il vicesindaco Mauro Durbano: “Merito di tutto il paese”

Ottimi risultati per la stagione turistica a Ceresole. Tantissime le presenze registrate e numerosi gli eventi […]

leggi tutto...

20/08/2019

Canavese: Poste Italiane investe nel decoro urbano e nei servizi destinati ai piccoli comuni

Sei nuovi Atm Postamat installati, 15 barriere architettoniche abbattute, 34 paesi interessati dal progetto “decoro urbano”, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy