Rivarolo Canavese: non si spegne l’eco del successo della Nuova Fiera e già si pensa al bis

Rivarolo Canavese

/

11/06/2016

CONDIVIDI

Il sindaco Rostagno: "Scommessa vinta. Volevamo far ripartire la fiera e ci siamo riusciti. L'amministrazione di mio padre l'aveva fatta nascere nel 1980 e la mia giunta l'ha fatta rinascere 36 anni dopo"

Tolta qualche criticità, come hanno ammesso organizzatori e amministratori, la Nuova Fiera del Canavese ha registrati un risultato positivo. Conti alla mano questa prima edizione può considerarsi un successo ed è un dato di fatto che, se le condizioni metereologiche fossero state decisamente migliori, la Fiera ne avrebbe beneficiato maggiormente. In ogni caso non si sono fatti attendere i primi riscontri positivi. Al di la dei numeri (22 mila ingressi), il ritorno d’immagine e di prestigio per la città di Rivarolo è già un dato certo. Fin dal giorno dopo la chiusura, sono arrivati all’amministrazione comunale di Rivarolo, oltre ai complimenti, anche molte richieste di imprenditori pronti a firmare un contratto fin da subito per essere presenti in fiera il prossimo anno.

Il sindaco Alberto Rostagno non ha dubbi sulla validità di quanto è stato fatto e dichiara: “Sono molto soddisfatto dell’andamento dell’evento. E’ stata una scommessa vinta. Volevamo far ripartire la fiera e ci siamo riusciti. Sono doppiamente contento perché l’amministrazione di mio padre l’aveva fatta nascere nel 1980 e la mia amministrazione l’ha  fatta rinascere 36 anni dopo. E’ stato un lavoro impegnativo, un lavoro di gruppo di tante persone che oggi, come allora, nel 1980,  hanno creduto in un progetto. Un progetto il nostro che, senza stravolgere l’idea iniziale di fiera commerciale, ha saputo trasformarsi in un progetto nuovo e moderno con  la regia della giunta comunale e il braccio esecutivo nella società Concept Event”.

Affermare che tutto è andato a meraviglia, sottolinea il primo cittadino, sarebbe un puro esercizio eufemistico, ma l’amministratore assicura che amministratori e organizzatori faranno tesoro delle criticità riscontrate per realizzare, il prossimo anno, una fiera ancora più bella e avvincente. Conclude Alberto Rostagno: “Commercio, cultura, turismo e solidarietà sono le parole chiave che la Nuova Fiera del Canavese ha saputo coniugare al meglio. Grazie a tutti: pubblico, espositori, organizzatori, istituzioni, volontari, associazioni locali, scrittori, musicisti  e giornalisti, che ne hanno consentito il successo”.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/07/2020

Chivasso: l’epidemia non ferma il “Trail delle Colline”. L’11 ottobre la grande kermesse sportiva

La macchina organizzativa del Trail delle Colline non ha spento i motori nemmeno in questi mesi […]

leggi tutto...

04/07/2020

Ceresole Reale: due escursionisti smarriscono la strada del ritorno. Salvati dal Soccorso Alpino

Erano saliti fino ai laghetti di Bellagarda sul sentiero all’Alpe Crusionay in Valle Orco, ma quanto […]

leggi tutto...

04/07/2020

Coronavirus: solo 9 pazienti in terapia intensiva e oltre 25mila guariti. Il bollettino di oggi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, sabato 4 giugno, i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy