Rivarolo Canavese: fa freddo e l’accensione del riscaldamento è prorogata fino al 15 maggio

26/04/2016

CONDIVIDI

La variazione delle condizioni metereologiche e le temperature al di sotto delle medie stagionali, hanno convinto il primo cittadino a firmare l'ordinanza

Il tempo cambia, variano le condizioni climatiche e anche l’accensione e lo spegnimento degli impianti di riscaldamento si deve adeguare alle mutazioni. E’ in questo senso che va l’ordinanza firmata da Alberto Rostagno, sindaco della Città di Rivarolo che ordina la deroga alle disposizioni di legge per quanto riguarda l’accensione degli impianti di riscaldamento. In sostanza fino al 15 maggio sarà possibile continuare a tenere accesi gli impianti dalle ore 6,00 alle ore 10,00 e dalle 18,00 e alle ore 21,00 in caso di temperature al di sotto delle medie stagionali.

Il primo cittadino, nel firmare l’ordinanza sindacale ha fatto specifico riferimento al comma 2 dell’articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica che recita: “al di fuori di tali periodi gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustifichino l’esercizio e comunque con una durata non superiore alla metà di quella consentita a pieno regime”.

Dato atto che in questi giorni la situazione metereologica è cariata e le temperature hanno subito un forte calo al di sotto delle medie stagionali, creando disagi per la popolazione, tali da mettere a rischio la salute pubblica, si è resa necessaria l’emissione dell’ordinanza che regolamenta anche gli orari di accensione e soltanto in caso di temperature inferiore alle medie stagionali.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, la Regione Piemonte ha istituito un nuovo numero verde. Situazione stabile

L’Unità di crisi della Regione Piemonte sul Coronavirus “Covid19” ha istituito il numero verde sanitario 800.19.20.20, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy