Rivarolo Canavese: con il Dup l’amministrazione deve mantenere gl’impegni presi con i cittadini

Rivarolo Canavese

/

06/02/2016

CONDIVIDI

Il Documento Unico di Programmazione impegna l'esecutivo a rispettare il programma presentato agli elettori

Si chiama Dup ed è l’acronimo che indica il Documento Unico di Programmazione, ossia il documento finanziario pluriennale che impegna la giunta comunale a programmare investimenti e riscossione in base agli impegni presi con i cittadini in campagna elettorale. E’ la novità contenuta nella nuova normativa finanziaria. In questi giorni gli uffici della ragioneria generale del Comune di Rivarolo Canavese stanno approntando, su indicazione del sindaco Alberto Rostagno, dell’assessore al Bilancio Edo Gaetano e del resto dell’esecutivo, il bilancio di previsione per il corrente anno che sarà portato tra non molto all’approvazione del Consiglio comunale.

È’ importante sottolineare che il Dup deve davvero diventare uno strumento di azione politica e amministrativa, pur tenendo conto dei limiti, anche macroscopici, già emersi in sede di primo approccio e derivanti da una scarsa corrispondenza tra eccomi abili intenti teorici e articolazione dei tempi strategici della programmazione economica del Governo – spiega il vicesindaco Edo Gaetano in altri termini il Dup deve diventare un vero strumento di lavoro e di evidenza pubblica dell’azione politica e della strategia dell’ente locale”. In poche parole: il Dup non è soltanto un documento di intenti ma deve essere, d’ora in poi l’applicazione diretta del programma votato dagli elettori. Il Dup ha una durata quinquennale. “Per quanto ci riguarda è triennale ma d’ora in poi dovranno essere spiegati con maggiore chiarezza rispetto al passato gli obiettivi di breve e lungo periodo – spiega l’amministratore – relativi alla gestione e alle risorse finanziarie, umane e strumentali necessarie per il loro conseguimento”.

In teoria dovrebbe finire l’estenuante contrattazione tra amministratori per ottenere dal primo cittadino e dall’assessore al Bilancio le risorse necessarie per attuare eventi e manifestini legate al proprio ambito d’interesse. Il Documento Unico di Programmazione rappresenta l’avvio di un processo che richiederà tempi adeguati e successive tappe di perfezionamento. “È’ ovvio che queste tappe risentiranno delle evidenze emerse in sede di gestione – conclude Edo Gateano – e matureranno in un contesto politico, sociale ed economico difficile e in continua evoluzione”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy