Rivarolo, ancora proteste per la centrale. Rostagno: “No alla concessione senza teleriscaldamento”

Rivarolo Canavese

/

08/02/2016

CONDIVIDI

Il primo cittadino ribadisce la sua contrarietà se la società non manterrà gli accordi. Il 17 a Torino l'incontro risolutivo

“Se durante la Conferenza dei Servizi che avrà  luogo a Torino il prossimo 17 febbraio, il gestore della centrale a biomasse che è situato all’ex cotonificio Vallesusa, non partirà la l’attività di cogenerazione che più volte è stata assicurata, ribadisco che mi opporrò fermamente affinché non sia rilasciato il rinnovo della concessione. Per quanto mi quanto mi concerne la decisione è assoluta”. L’aveva già dichiarato e conferma quanto detto a suo tempo. Il sindaco di Rivarolo Canavese, Alberto Rostagno è tranchant su questo tema. Un tema rilanciato dall’associazione rivarolese “non Bruciamoci il Futuro” che ha chiesto alla Città Metropolitana di non rilasciare le concessioni richieste dalla Gdf-Suez. I volonari del sodalizio sottolineano, dal canto loro, quella che considerano la scarsa trasparenza dimostrata e constatata nei primi tre anni di attività della centrale: il teleriscaldamento che non è partito, la rumorosità notturna causata dall’impianto, “dubbi e criticità del sistema di controllo, della biomassa utilizzata e del contenzioso con il Comune no risolto”. In occasione della Conferenza dei servizi, l’associazione ha organizzato alcune iniziative di protesta e di sensibilizzazione: sabato 13 febbraio, ad esempio, i volontari allestiranno dei punti informativi dove saranno distribuiti, ai cittadini che si recano al mercato settimanale, volantini illustrativi. Nella mattinata della stessa giornata, nella centralissima piazza Chioratti verrà organizzato un flasmob (ossia un vento rapido) denominato “Suoniamo le campane!”. In ogni caso l’Amministrazione Comunale non ha intenzione di recedere dalla sua decisione se non la società che gestisce la centrale non manterrà gli accordi stipulati su tutti i vari punti oggi contestati. Sabato 19 settembre, infine, all’hotel Rivarolo presso “Il Gigante” è prevista l’assemblea annuale dell’Associazione “Non Bruciamoci il Futuro!”. Seguirà un dibattito pubblico aperto a tutti i rivarolesi che vorranno partecipare.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy