Rivarolo: Alessia De Fazio, 25 anni è una delle protagoniste del musical “Otello, l’ultimo bacio”

22/01/2018

CONDIVIDI

La maggior parte del cast artistico, registico e tecnico di “Notre Dame de Paris”, dopo diversi anni di esperienza condivisa sui palchi più prestigiosi d’Italia e del mondo, di fronte a milioni di spettatori, ha deciso di formare un’unica grande compagnia per dare vita a uno spettacolo interpretato da un cast al quale adesso si unirà anche un pezzo di Canavese, rappresentato dala giovane Alessia. I biglietti per la prima di Torino dello spettacolo "Otello L’Ultimo Bacio", sono già in prevendita, anche su internet sul sito www.happyticket.it.

Alessia De Fazio, venticinquenne di Rivarolo Canavese, sarà una delle quattro protagoniste di “Otello L’ultimo bacio”, musical nato grazie alla volontà del cast tecnico e artistico già coinvolto nello spettacolo, successo mondiale, Notre-Dame de Paris. La produzione ha ufficializzato, nei giorni scorsi, il cast dello spettacolo e i componenti del corpo di ballo, tra i quali figura anche la giovane canavesana.
Alessia è stata scelta dopo una selezione tenutasi a Milano lo scorso 25 novembre e alla quale hanno partecipato 140 ballerine per soli 4 posti (e 50 uomini per 6 posti). “Credevo che partecipare al casting, per me, sarebbe stata solo una istruttiva esperienza – spiega la giovane ballerina canavesana -. Invece, fin dalla prima scrematura che ha ridotto a 40 le candidate, mi sono resa conto delle mie possibilità e capacità”.

Capacità che Alessia aveva già recentemente dimostrato, la scorsa Pasqua, quando, insieme alle sue cinque compagne della New Dance Academy di Rivarolo, ha conquistato il podio più alto alla gara internazionale del Barcellona Dance Award.

“È stata una selezione durissima – racconta la ragazza-: il primo esercizio è consistito nel ripetere la stessa coreografia, gli stessi movimenti, fino a esaurimento. Le 40 che hanno superato questo primo ostacolo hanno poi dovuto ripetere la medesima coreografia, ma mettendo in essa qualcosa di proprio. Infine abbiamo dovuto improvvisare su due musiche dell’opera. In una delle prove, stando fermi sul posto, solo co il movimento del corpo, occorreva dar l’idea della seduzione”.

La telefonata che ha annunciato l’inserimento nel cast è, poi, arrivata qualche giorno dopo. “Ci avevano avvisato che la scelta sarebbe avvenuta con tempi strettissimi, quindi non ci speravo più – racconta Alessia -. Stavo tenendo una lezione quando il telefono ha squillato… ovviamente non ho risposto. Poi mi sono trovata un numero sconosciuto, ho mandato un messaggio per sapere chi mi avesse cercata e quando ho letto la risposta mi sono sentita mancare. Ho chiamato immediatamente e, sentita la notizia, ho immediatamente abbracciato Ambra Langellotti, con Tiziana Alia l’altra mia maestra. Quando poi ho chiamato Tiziana… mi viene da dire che era forse ancora più entusiasta di me”.

Entusiasmo che Tiziana non nasconde: “Il successo di una allieva è anche un successo per le sue maestre – evidenzia -. Insegno ad Alessia fin da quando era bambina. L’ho vista crescere e l’ho aiutata a crescere. E in fin dei conti il risultato da lei ottenuto è, anche, la dimostrazione della professionalità e delle capacità dello staff della New Dance Academy, di cui lei stessa è parte”.
Classe 1992, diplomata al XXV Aprile di Cuorgnè, un fratello più piccolo, Alessia ha iniziato a ballare fin dai 5 anni, sotto la guida di Tiziana Alia, oggi direttrice tecnica della New Dance Academy.

“Ho studiato danza classica, moderna, contemporanea e hip hop. Da cinque anni insegno ai bambini dai 3 ai 10 anni e, contemporaneamente, mi alleno con le mie compagne per i concorsi di Danza, oltre a partecipare ai workshop dell’Accademia Kataklò di Giulia Staccioli, per affinare le mie capacità nella danza acrobatica”.
Adesso la carriera di Alessia farà un salto di qualità, passando a un livello professionistico. «A febbraio il cast si ritroverà a San Pietro in Caiana, vicino a Verona, per iniziare a montare lo spettacolo. Quindi a marzo ci sarà la prima al Teatro Nuovo di Torino e inizierà quindi il primo tour promozionale che toccherà Piacenza, Verona, Milano, Salsomaggiore e Chianciano Terme”.

Il musical “Otello, l’ultimo bacio” vede alla regia Wayne Fowkes, alle musiche Fabrizio Voghera, anche autore delle liriche insieme a Francesco Antimuani. L’opera è in due atti, con musica e testi originali. Nei brani che la compongono, gli autori raccontano la triste vicenda dell’uomo avvelenato dal dubbio e dalla gelosia. La perversione mentale di Iago, l’impetuosità di Otello e l’amore di Desdemona sono le coordinate che tracciano la rotta di un viaggio musicale che unisce passione e ispirazione a un sincero desiderio espressivo che si manifesta nell’evolversi del racconto.

“La maggior parte del cast artistico, registico e tecnico di “Notre Dame de Paris” – evidenziano dalla produzione dello spettacolo – dopo diversi anni di esperienza condivisa sui palchi più prestigiosi d’Italia e del mondo, di fronte a milioni di spettatori, non ha smesso di sognare e ha deciso di riunirsi e formare un’unica grande compagnia per raccogliere il guanto di questa nuova sfida: due ore intense tra meravigliose musiche e poesia raccontate dal canto e dal movimento di fantastici ballerini e acrobati e giocolieri”. Un cast al quale adesso si unirà anche un pezzo di Canavese, impersonato dalla giovane e talentuosa Alessia De Fazio.

I biglietti per la prima di Torino dello spettacolo “Otello L’Ultimo Bacio”, sono già in prevendita, anche su internet sul sito www.happyticket.it.

Dov'è successo?

Leggi anche

Favria

/

16/12/2018

Affollata apericena natalizia del Tennis Club di Favria per il tradizionale scambio di auguri

Hanno chiuso in bellezza una stagione sportiva caratterizzata da grandi tornei e appassionanti sfide con una […]

leggi tutto...

Ciriè

/

16/12/2018

Natale nel reparto di Pediatria a Ciriè: i carabinieri consegnano i pacchi dono ai bambini

Per i piccoli degenti del reparto di pediatria dell’ospedale di Ciriè Babbo Natale veste la divisa […]

leggi tutto...

Ceresole Reale

/

16/12/2018

Giro d’Italia: monta la polemica sulla tappa al Serrù. Legambiente: “Così si danneggiano gli animali”

Legambiente non ha dubbi “Gli animali vengono prima di tutto”. E si rinfocola il rovente dibattitto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy