Rivara: veterinario di 44 anni muore stroncato da un malore. La procura apre un fascicolo d’indagine

Rivara

/

12/06/2019

CONDIVIDI

Pochi giorni prima del decesso l'uomo aveva accusato alcuni distrurbi e si era recato al pronto soccorso. Dopo essere stato sottoposto agli esami di rito era stato dimesso

Era stato storncato da un improvviso malore mentre si trovava nel giardino di casa a Rivara dopo essere stato dimesso alcuni giorni prima dal pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove si recato dopo aver accusato problemi di salute. In quell’occasione l’uomo era stato sottoposto agli esami previsti dal protocollo ed era rimandato a casa. Marco Paschero, medico veterinario di 44 anni, è morto lo scorso 2 giugno.

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo a carico di ignoti e sta indagando per accertare le cause che hanno causato la morte dell’uomo e se esiste un ipotetico nesso di causalità tra il ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale e il successivo decesso. Il tragico episodio ha avuto luogo nel pomeriggio di domenica 2 giugno nell’abitazione del medico a Rivara: il professionista si trovava nel giardino di casa in compagnia della moglie e dei figli  quando si è improvvisamente sentito male.

La moglie ha immediatamente chiamato il 118 ma quando il personale sanitario ha raggiunto il luogo non è riuscito, per quanti sforzi abbia fatto, a riuscire a salvare la vita dell’uomo.

Cinque giorni prima, il 28 maggio, Marco Paschero si era recato al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea ed era stato poi dimesso. La procura ha disposto l’esecuzione delle analisi e dell’autopsia sul corpo del medico veterinario in modo da avere un quadro più chiaro su quanto è accaduto.

Il medico si era trasferito a Rivara da alcuni anni dopo aver prestato servizio per lungo tempo a San Benigno Canavese.

Leggi anche

27/02/2020

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i viaggiatori piemontesi

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i pendolari piemontesi. Prende il via […]

leggi tutto...

27/02/2020

Emergenza sanitaria: nelle tende pre-triage si gela. Il NurSind: “Gl’infermieri rischiano la polmonite”

La polmonite? Gl’infermieri impegnati nei servizi di pre-triage per la gestione dell’emergenza sanitaria rischiano di contrarla […]

leggi tutto...

27/02/2020

L’Unione dei comuni montani sul coronavirus: “Basta con le restrizioni, torniamo alla normalità”

“Uncem, con i sindaci dei Comuni montani, ringrazia quanto fatto nell’ultima settimana dalla Protezione Civile, dalle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy