Rivara, raffica di furti in paese. Gli “Arsenio Lupin” in salsa canavesana rubano anche le offerte in chiesa

22/01/2018

CONDIVIDI

I qualche caso i malintenzionati sono entrati nelle case mentre i proprietari si trovavano in casa. A breve le telecamere per garantire la sicurezza

Ladri in azione a Rivara. E non è la prima volta. Tra gli obiettivi dei ladri anche la chiesa parrocchiale. Ladri particolari, professionisti senza dubbi, perchè in alcuni casi sarebnbero addirittura penetrati nelle abitazioni mentra erano presenti i proprietari, alcuni dei quali si sono sentiti augurare la buonanotte. Nessuna aggressione: soltanto razzia di oggetti valore e contanti. Gli “Arsenio Lupin” in salsa canavesana non hanno trascurato neanche la cassetta delle offerte situata in chiesa.

In questo caso hanno arraffatto pochi spiccioli (il furto è stato scoperto dal parroco) ma ciò non toglie che il comune canavesano comincia ad averne abbastanza di subire furti e visite inaspettate. Il problema non è nuovo: il tema della sicurezza è stata più volte sollevata dalle forze politiche di minoranza anche in Consiglio Comunale che più volte hanno chiesto l’installazione di un sistema di videosorveglianza che scoraggi in qualche modo i malintenzionati.

Sula necessità si garantire la tranquillità dei rivaresi concorda anche il sindaco Gianluca Quarelli che conferma di attendere il disco verde alla Soprintendenza per installare una rete di telecamere situata nei luoghi più sensibili del paese.

I fondi ci sono afferma il primo cittadino e, se tutto andrà per il verso giusto, entro fine mese inizierà l’installazione degli “occhi elettronici”.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/02/2020

Coronavirus, il presidente della Regione Cirio: “Non chiuderemo i negozi che soffrono già abbastanza”

Il presidente della Regione Alberto Cirio ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di attivare da […]

leggi tutto...

25/02/2020

Finanziati i cantieri di lavoro per 32 over 58 nelle Unioni Montane e nei comuni del Canavese

Un cospicuo numero di comuni canavesani e di Unioni montane sono stati finanziati dalla Regione Piemonte […]

leggi tutto...

25/02/2020

Coronavirus, la Regione Piemonte ha istituito un nuovo numero verde. Situazione stabile

L’Unità di crisi della Regione Piemonte sul Coronavirus “Covid19” ha istituito il numero verde sanitario 800.19.20.20, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy