Rivara: in esposizione i viaggi nella tradizione dell’artista Enrico Iuliano

Rivara

/

20/03/2016

CONDIVIDI

L'esposizione è stata organizzata dal celebre gallerista internazionale Franz Paludetto. All'inaugurazione la folla delle grandi occasioni

E’ stata inaugurata nl pomeriggio di oggi, nella splendida cornice del castello di Rivara, la mostra d’arte “Comingoing” ad opera dell’artista contemporaneo Enrico Iuliano. Torinese, classe 1968, ha presentato nel corso degli anni le sue opere da Madrid a New York, mantenendo al contempo un forte legame con il capoluogo piemontese. E’ proprio questa la chiave di lettura dei lavori in esposizione, i quali, tramite un sapiente mix di elementi della tradizione e della sfera affettiva dell’artista, rimandano al concetto di viaggio.

Nell’opera principale si viene colpiti dall’uso di Vespe Piaggio, alle quali è stata rimossa la vernice lasciando le lamiere in bella vista, a rievocare la vocazione meccanica del territorio, e dalla loro contrapposizione spaziale, che stimola la riflessione sul tempo e sulla distanza; il liquido rosso e l’esagerazione plastica nell’uso delle damigiane, caricate sui mezzi, rappresentano da un lato l’importanza di sottolineare quanto vissuto nel percorso di ciascuno, dall’altro, l’uso lavorativo che si faceva in passato di mezzi oggi usati perlopiù per svago.

Le sorprese però non finiscono qui: in un’altra sala del castello è stata allestita un’esposizione di motociclette risalenti agli anni ‘40 e ’50.
“La dolce vita, una passerella per Vespa e comprimari”, questo il titolo dell’esibizione che raccoglie modelli originali, perfettamente funzionanti, provenienti da una rara collezione privata.
La meccanica e il viaggio costituiscono dunque il filo conduttore che accompagnerà i visitatori attraverso le suggestive stanze del castello.
Padrone di casa e ideatore della mostra Franz Paludetto, storico gallerista di fama internazionale, che ha accolto sorridente i visitatori all’ingresso. “La risposta del pubblico è stata positiva – commenta -. Fare arte in Canavese è possibile, per crescere serve però una visione di insieme. Questo territorio ha molto da offrire, ma ognuno, purtroppo corre per sé” 

Alessandro Serena

 

Dov'è successo?

Leggi anche

03/07/2020

Il Rotary Club Cuognè e Canavese in prima linea nell’aiutare chi è stato colpito dalla crisi Covid

In un periodo molto difficile, di isolamento imposto, per far fronte alla pandemia del Covid 19, […]

leggi tutto...

03/07/2020

Raid dei vandali alla “Guglielmo da Volpiano”. Imbrattate con la vernice pareti e lavagne multimediali

A Volpiano, nella notte tra giovedì 2 e venerdì 3 luglio, la scuola primaria “Guglielmo da […]

leggi tutto...

03/07/2020

Canavese: sequestrato un centro di smistamento della refurtiva in un campo nomadi di Torino

Canavese: sequestrato dai carabinieri un centro di smistamento della refurtiva in un campo nomadi di Torino. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy