Rivara: forzano con un’auto rubata un posto di blocco dei carabinieri. Arrestata una coppia

Rivara

/

13/06/2017

CONDIVIDI

Un uomo e una donna, non appena i militari hanno intimato l'alt, sono fuggiti a tutto gas. Sono stati fermati dopo 4 chilometri sulla strada per Barbania

Un lungo inseguimento a sirene spiegate per acciuffare due malviventi che nel pomeriggio di ieri, lunedì 12 giugno, hanno forzato a bordo della loro auto, un posto di blocco rischiando di investire i due militari in servizio di pattuglia. In manette sono finiti Giovanni Petralia, trentacinquenne residente a Torino e Maddalena Rolle, ventotto anni, di Rivara ma domiciliata a Torino.

Tutto è iniziato in via Mazzini a Rivara, dove i carabinieri avevano istituito un posto di blocco per il consueto controllo del traffico e degli automobilisti. I due fuggitivi si trovavano a bordo di una Fiat Punto che era stata rubata a Torino: i due carabinieri hanno intimato l’altro alla coppia che, per tutta  risposta è fuggita a tutto gas. I carabinieri, che avevano rischiato di essere investiti, hanno inseguito i fuggitivi sulla strada strada provinciale che conduce a Barbania.

E’ in località Cascina Lupa, dopo quattro  chilometri di folle inseguimento che la pattuglia dell’Arma è riuscita a bloccare e ad arrestare la coppia. Sia Petralia che la Rolle, sono volti ben noti alle forze di polizia e più volte sono stati oggetto di decreti di sorveglianza speciale e obbligo di firma. I due dovranno rispondere a vario titolo di guida senza patente, resistenza, ricettazione e guida in stato di ebbrezza.

L’uomo è stato anche denunciato per porto abusivo di oggetti pericolosi dopo essere stato trovato in possesso di un paio di forbici. A Petralia sono state contestate numerose violazioni del codice della strada per un ammontare di diverse migliaia di euro. Il Gip del tribunale di Ivrea ha convalidato l’arresto è ha disposto per entrambi gli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/10/2019

E’ di Levone il piccolo genio della matematica che a 11 anni ha sbaragliato migliaia di concorrenti

Frequenta la scuola media all’Istituto comprensivo di Caselle, lo studente 11enne di Levone che si è […]

leggi tutto...

20/10/2019

Leinì: la 23enne Denise è morta in un tragico incidente stradale. Il ricordo disperato del padre e degli amici

Denise Puglia, 23 anni, residente ad Alice Superiore in Val di Chy e Angelo Raffaele Torchia, […]

leggi tutto...

20/10/2019

Vische-Mazzè: banda di ladri fa saltare in aria due bancomat. I carabinieri sulle tracce dei malviventi

Intorno alle 1,30 circa della notte di domenica 20 ottobre,  a Vische e nella vicina Tonengo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy