RITROVATO CADAVERE L’ESCURSIONISTA SCOMPARSO ALLA PUNTA VERZEL

Castelnuovo Nigra

/

14/12/2016

CONDIVIDI

A nulla sono valse le disperate ricerche effettuate dai vigili del fuoco, dai carabinieri e dai tecnici del Soccorso Alpino. L'uomo è caduto sulle rocce forse a causa del ghiaccio

Si era avventurato nel pomeriggio di ieri, martedì 13 dicembre, nella montagna che sovrasta Castelnuovo Nigra con l’intento di effettuare un’escursione alla Punta Verzel: Francesco Sossi, istruttore alpino, 68 anni, originario di San Martino Canavese e residente a San Giorgio Canavese, è stato ritrovato cadavere dai tecnici del Soccorso Alpino. A tradirlo sarebbero stati il gelo e la neve. L’uomo era uscito di casa ieri mattina e avrebbe dovuto rientrare alle 14.30. Alle 18,00 la moglie, non vedendolo rientrare, si era preoccupata e aveva avvisato i carabinieri di Banchette.

La macchina dei soccorsi si era subito messa in moto e una cinquantina di uomini tra Vigili del fuoco tecnici e volontari del Soccorso Alpino si erano mobilitati per ritrovare Francesco Sossi. Si spinti fino a quota 2,200 metri sotto la vetta del Verzel, la cima più alta della “Bella Dormiente” che si trova nel territorio del comune di Castelnuovo Nigra in Valle Sacra. Ogni sforzo, purtroppo, si è rivelato inutile. Alcuni soccorritori si erano, nonostante il gelo e l’oscurità, spinti fino al bivacco Fornetto mentre altri hanno proseguito nella ricerca che si è conclusa, questa mattina alle quattro, con il rinvenimento del cadavere. Allo stato attuale delle cose si sta cercando di capire se è possibile trasportare a valle la salma in elicottero o a spalle perchè il terreno ghiacciato e le condizioni del tempo rendendo difficoltose le operazioni di recupero.

Nell’arco di pochi giorni è la seconda disgrazia che ha come teatro le valli canavesane: soltanto domenica scorsa a Valprato Soana un cacciatore era rimasto vittima di una caduta fatale. Dopo il recupero il cadavere sarà condotto nelle camere mortuarie dell’ospedale di Cuorgnè a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sulla dinamica della disgrazia indagano i carabinieri della Compagnia di Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy