Riprendono questa volta a Rivarolo e Salassa i raid dei vandali contro i “Velo-Ok”

Salassa

/

07/11/2015

CONDIVIDI

Danneggiati parecchi totem arancioni posizionati ai lati delle strade: indaga la polizia municipale

I “Velo-Ok” sono finiti di nuovo nel mirino dei vandali. Dopo i raid compiuti nei mesi scorsi a Castellamonte, culminati nell’identificazione da parte degli agenti della polizia municipale, a distanza di qualche mese, i teppisti hanno cambiato zona: oggetto della loro attenzione i “Velo-Ok” installati a San Ponso, Rivarolo Canavese e Salassa.

Alla polizia municipale dei tre comuni sono giunte diverse segnalazione riguardanti altrettanti dissuasori di velocità danneggiati. Va detto che i dissuasori sono realmente funzionanti soltanto in presenza di una pattuglia della polizia municipale e nel momento in cui gli agenti collocano il rilevatore di velocità all’interno dei totem.

In sostanza, nella maggior parte dei casi, i cilindri color arancione hanno lo scopo di indurre gli automobilisti a ridurre la velocità all’ingresso dei centri abitati. I vigili urbani stanno indagando sugli atti di vandalismo.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy