Riprendono questa volta a Rivarolo e Salassa i raid dei vandali contro i “Velo-Ok”

Salassa

/

07/11/2015

CONDIVIDI

Danneggiati parecchi totem arancioni posizionati ai lati delle strade: indaga la polizia municipale

I “Velo-Ok” sono finiti di nuovo nel mirino dei vandali. Dopo i raid compiuti nei mesi scorsi a Castellamonte, culminati nell’identificazione da parte degli agenti della polizia municipale, a distanza di qualche mese, i teppisti hanno cambiato zona: oggetto della loro attenzione i “Velo-Ok” installati a San Ponso, Rivarolo Canavese e Salassa.

Alla polizia municipale dei tre comuni sono giunte diverse segnalazione riguardanti altrettanti dissuasori di velocità danneggiati. Va detto che i dissuasori sono realmente funzionanti soltanto in presenza di una pattuglia della polizia municipale e nel momento in cui gli agenti collocano il rilevatore di velocità all’interno dei totem.

In sostanza, nella maggior parte dei casi, i cilindri color arancione hanno lo scopo di indurre gli automobilisti a ridurre la velocità all’ingresso dei centri abitati. I vigili urbani stanno indagando sugli atti di vandalismo.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/01/2018

Chivasso: raccolta di firme per impedire la chiusura dei reparti dell’ospedale a favore di Ivrea e Ciriè

E’ iniziata nella mattinata di sabato 20 gennaio una raccolta di firme riguardante la piena operatività […]

leggi tutto...

20/01/2018

Ivrea, la Lega Nord chiede che il Comune aderisca al Comitato promotore sul referendum autonomista

I consiglieri di Forza Italia, Tommaso Gilardini e Diego Borla, hanno presentato una mozione per chiedere […]

leggi tutto...

20/01/2018

Ivrea/Pavone: ritornano gl’incendi boschivi e torna la paura. Pompieri e volontari Aib al lavoro

Riprendono gl’incendi boschivi e in Canavese torna la paura: ad andare fuoco è stata una vasta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy