Rave Party a Ivrea: i cittadini protestano per la musica ad alto volume. Identificati trenta giovani

Ivrea

/

16/07/2017

CONDIVIDI

I centralini delle forze dell'ordine sono stati subissati dalle telefonate di protesta

L’appuntamento viaggia di solito sul web e raggiunge ogni angolo del mondo: accade anche per i Rave Party ai quali partecipano centinaia di giovani provenienti da ogni regione d’Italia e da diversi Paesi europei. E ancora una volta a Ivrea si è svolto l’ennesimo Rave Party, iniziato nella giornata di sabato 15 e proseguito domenica 17 luglio.

Centinaia di giovani si sono dati appuntamento nel Canton Moretti nei pressi del depuratore che è in via di realizzazione. La musica ad altissimo volume, ha suscitato – soprattutto nelle aree notturne – le accese proteste dei residenti nelle vicine abitazioni che hanno subissato di telefonate i centralini delle forze dell’ordine.

Al Rave Party hanno preso parte circa trecento giovani, provenienti anche dall’estero. I carabinieri e gli agenti di polizia hanno identificato una trentina di giovani. I partecipanti hanno raggiunto a Ivrea a bordo di auto, motociclette e camper.

Dov'è successo?

Leggi anche

06/04/2020

Covid-19: 93 decessi in un giorno. Piemonte in affanno. Cresce il numero dei pazienti guariti

Oggi, lunedì 6 aprile, alle 19,30 si è sfiorato il record di decessi regsitrato giovedì 2 […]

leggi tutto...

06/04/2020

Coronavirus, due vittime a Bosconero e due a San Maurizio. Sette i deceduti in un giorno in Canavese

Giornata nera per il Canavese che deve registrare 7 decessi a causa del Covid-19: due pazienti […]

leggi tutto...

06/04/2020

Coronavirus: il consigliere regionale Daniele Valle (Pd): “Pochi tamponi nelle case di riposo”

Il consigliere regionale del Partito Democratico Daniele Valle non ha dubbi per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus: […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy