Rave Party abusivo a Loranzè: 800 giovani in capannone. I carabinieri li stanno identificando

28/01/2018

CONDIVIDI

L'evento è ancora in corso ed è iniziato intorno alla mezzanotte di sabato 27 gennaio

Ottocento giovani provenienti da diverse regioni del Nord Italia hanno dato vita a un Rave Party non autorizzato in un capannone dell’ex Olivetti a Loranzè che costeggia la strada statale 222: l’evento è ancora in corso e i carabinieri della Compagnia di Ivrea stanno procedendo all’identificazione dei participanti. Non è la prima volta che tramirte i social network e WathSapp hanno luogo raduni del genere in Canavese. I partecipanti rischiano la denuncia per occupazione di proprietà privata.

Far terminare il Rave Party non è cosa semplice: l’evento abusivo, iniziato dopo la mezzanotte di sabato 27 gennaio potrebbe potrarsi fino a tarda serata. E’ la prima volta che un nunero così elevato di giovani sceglie l’Alto Canavese: di norma questi eventi si svolgono sulle rive dell’Orco, lontano dai centri abitati.

A chiamare i carabinieri, a notte inoltrata sono stati alcuni residenti disturbati dall’elevatissimo volume della musica.

Dov'è successo?

Leggi anche

10/12/2019

Inaugurata nell’Istituto Italiano di Cracovia la mostra “Memoria Storica e Culturale del Canavese”

Venerdì 6 dicembre 2019 nelle sale espositive dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia è stata inaugurata […]

leggi tutto...

10/12/2019

Rivarolo: Chiara Leone, della scuola di frazione Argentera, è la sindaca del Consiglio dei ragazzi

È una giovanissima alunna della scuola primaria della frazione Argentera la sindaca del nuovo Consiglio comunale […]

leggi tutto...

10/12/2019

Volpiano: Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e negano la cassa integrazione

Doccia fredda per i lavoratori Comital-Lamalù: i cinesi assumono metà dei dipendenti e niente cassa integrazione. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy