Rave-Party a San Benigno: i carabinieri hanno identificato 70 ragazzi

17/08/2015

CONDIVIDI

I duecento giovani che hanno partecipato alla manifestazione rischiano, se i proprietari della cascina sporgeranno querela, una denuncia per occupazione abusiva

Rischiano una denuncia a piede libero per occupazione abusiva se i proprietari del cascinale abbandonato sporgeranno denuncia. Ma i duecento giovani (provenienti da tutto il Nord Italia) che nella notte di Ferragosto hanno organizzato un Rave-Party nella cascina Miusina che sorge nel territorio di San Benigno Canavese, sono abituati a fare i conti con la legge.

Nella prima mattinata di sabato i carabinieri, avvertiti da alcuni residenti disturbati dalla musica ad altissimo volume,  avevano presidiato la zona per evitare incidenti e hanno allontanato un altro centimaio di ragazzi che volevano partecipare alla festa musicale.

Gli uomini della Compagnia di Chivasso hanno identificato 70 ragazzi. Un giovane è stato segnalato alla prefettura di Torino perchè trovato in possesso di alcuni grammi di hashish.

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy