Rave-Party a San Benigno: i carabinieri hanno identificato 70 ragazzi

17/08/2015

CONDIVIDI

I duecento giovani che hanno partecipato alla manifestazione rischiano, se i proprietari della cascina sporgeranno querela, una denuncia per occupazione abusiva

Rischiano una denuncia a piede libero per occupazione abusiva se i proprietari del cascinale abbandonato sporgeranno denuncia. Ma i duecento giovani (provenienti da tutto il Nord Italia) che nella notte di Ferragosto hanno organizzato un Rave-Party nella cascina Miusina che sorge nel territorio di San Benigno Canavese, sono abituati a fare i conti con la legge.

Nella prima mattinata di sabato i carabinieri, avvertiti da alcuni residenti disturbati dalla musica ad altissimo volume,  avevano presidiato la zona per evitare incidenti e hanno allontanato un altro centimaio di ragazzi che volevano partecipare alla festa musicale.

Gli uomini della Compagnia di Chivasso hanno identificato 70 ragazzi. Un giovane è stato segnalato alla prefettura di Torino perchè trovato in possesso di alcuni grammi di hashish.

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy