Rave-Party a San Benigno: i carabinieri hanno identificato 70 ragazzi

17/08/2015

CONDIVIDI

I duecento giovani che hanno partecipato alla manifestazione rischiano, se i proprietari della cascina sporgeranno querela, una denuncia per occupazione abusiva

Rischiano una denuncia a piede libero per occupazione abusiva se i proprietari del cascinale abbandonato sporgeranno denuncia. Ma i duecento giovani (provenienti da tutto il Nord Italia) che nella notte di Ferragosto hanno organizzato un Rave-Party nella cascina Miusina che sorge nel territorio di San Benigno Canavese, sono abituati a fare i conti con la legge.

Nella prima mattinata di sabato i carabinieri, avvertiti da alcuni residenti disturbati dalla musica ad altissimo volume,  avevano presidiato la zona per evitare incidenti e hanno allontanato un altro centimaio di ragazzi che volevano partecipare alla festa musicale.

Gli uomini della Compagnia di Chivasso hanno identificato 70 ragazzi. Un giovane è stato segnalato alla prefettura di Torino perchè trovato in possesso di alcuni grammi di hashish.

Leggi anche

Caravino

/

14/12/2017

Basket-Serie A: in Eurocup la Fiat Torino soffre nel finale, ma batte di misura il Levallois Metropolitans

E’ di nuovo tempo di 7Days EuroCup per la Fiat Torino impegnata al PalaRuffini nella terzultima […]

leggi tutto...

Borgaro

/

14/12/2017

Borgaro: arrestato il “pusher dei ragazzi”. In casa custodiva oltre due chilogrammi di hashish

Nel suo alloggio i carabinieri hanno trovato oltre due chilogrammi di hashish suddivisi in 24 panetti: […]

leggi tutto...

Ivrea

/

14/12/2017

Canavese, esposto in procura del Nursind: “La carenza d’infermieri è un rischio per la salute”

Un esposto in procura per denunciare “le gravissime condizioni in cui versano gli ospedali dell’Asl To4, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy