Raid vandalico a Castellamonte: teppisti scatenati devastano i bagni comunali dell’ex stazione

Castellamonte

/

05/09/2018

CONDIVIDI

Adesso toccherà all'amministrazione comunale rimediare alla devastazione causata dai vandali, impiegando ovviamente, soldi pubblici. Alcune sere prima i vandali avevano distrutto i quadri elettrici dell'area industriale

Hanno devastato con stupido accanimento i bagni dell’ex capolinea degli autobus di Castellamonte: sono i teppisti autori di un raid vandalico che non ha giustificazione se non quella della voglia di sfogare noia e frustazioni contro il patrimonio pubblico. La devastazione ha avuto luogo nella notte tra giovedì 30 e venerdì 31 agosto. Quei servizi igienici sono usati il lunedì, giorno di mercato: da venerdì 31 agosto un cartello fatto affiggere dall’amministrazione comunale avvisa il pubblico che i servizi saranno temporanemante chiusi grazie ai vandali.

E non è tutto: soltanto alcuni giorni prima, in un altro devastante blitz i teppisti avevano distrutto, sempre nelle ore serali, i quadri elettrici della zona industriale e dell’area che ospita il mercato. Adesso toccherà all’amministrazione rimediare alla devastazione causata dai vandali impiegando, ovviamente, soldi pubblici. A scoprire quanto era accaduto sono stati gl’incaricati della pulizia dei bagni pubblici: i teppisti hanno scaricato la loro furia distruttrice sul lavandino spaccandolo in mille pezzi, sui cestini della carta e sul dispenser che è stato sradicato dal muro e gettato a terra.

Purtroppo questo è l’ultimo episodio in ordine di tempo delle incursioni teppistiche: alcune settimane or sono erano stato gravemente danneggiati i giochi esterni della scuola materna cittadina. Danni anche nell’ex scaricatore che ospita il mercato e la panchina distrutta davanti all’ingresso dell’ipermercato Bennet. Il vice sindaco Teodoro Medaglia non ha dubbi: la situazione sta diventando decisamente insostenibile e annuncia una giro di vite nei confronti di chi rende responsabile di atti vandalici.

Nell’annunciare che l’amministrazione e le forze dell’ordine faranno di tutto per in individuare e punire severamente gli autori dei blitz e, per assicurare una maggiore sicurezza in città, il vice sindaco Medaglia preannuncia che l’amministrazione sta seriamente valutando la possibilità di potenziare il sistema di videosorveglianza con l’installazione di nuove telecamere nei punti strategici di Castellamonte.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/09/2019

La Regione stanzia 15 milioni per iniziative di contrasto alla violenza su bambini e adolescenti

L’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, annuncia la pubblicazione del bando “Ricucire i sogni”, che […]

leggi tutto...

15/09/2019

Mappano: fugge alla vista del carabinieri e sperona la “gazzella” per fermarli. Arrestato diciassettenne

Quella vecchia Fiat uno che si aggirava di notte nelle strade di Mappano non era sfuggita […]

leggi tutto...

15/09/2019

Ala di Stura: va in cerca di funghi, cade dal sentiero e precipita nella scarpata. Muore un 70enne di Ciriè

E’ morto mentre si stava avventurando in montagna alla ricerca di funghi. Un’altra, ennesima vittima. A […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy