Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Cuorgnè

/

17/10/2018

CONDIVIDI

Il progetto di crowdfunding è presentato dalla "Fondazione di Comunità del Canavese" con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea, del Consorzio dei Servizi Sociali Ciss38 di Cuorgnè e Consorzio InRete di Ivrea diretto a far rivivere due realtà del Canavese e dell’Eporediese

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione di spazi aggregativi che mancano sul territorio. Alla luce di questa esigenza l’amministrazione comunale a diversi bandi sociali che possano consentirle di raggiungere gli obiettivi. Uno di questi è un progetto di crowdfunding presentato dalla “Fondazione di Comunità del Canavese” con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea, del Consorzio dei Servizi Sociali Ciss38 di Cuorgnè e Consorzio InRete di Ivrea diretto a far rivivere due realtà del Canavese e dell’Eporediese: l’ex Salesiani di Cuorgnè e l’area del Canoa Club di Ivrea.

Per Cuorgnè, d’intesa tra Comune e Consorzio Ciss38, l’obiettivo è quello di ridare vita ad una struttura conosciuta dalle persone come i “Salesiani” che nei ricordi di coloro che l’hanno frequentata ha rappresentato un luogo di ritrovo dei ragazzi in cui trascorrere le giornate con gli amici, giocare a pallone – spiega il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto -. Forse in tanti potrebbero raccontare degli aneddoti, le ginocchia sbucciate, i tempi in cui non c’erano i cellulari e i social network, le giornate erano scandite dalla luce del sole. Chi, cuorgnatese e non, si ricorda dell’Estate Ragazzi, delle caramelle e merendine regalate da Suor Giuliana”?

L’amministratore è convinto che ridare vita a questo luogo dagli spazi esterni a quelli interni, l’apertura e risistemazione delle aree di gioco, sportive e aggregative fino ad arrivare alla creazione di laboratori per le famiglie e associazioni – è la sfida che gli amministratori hanno deciso di affrontare. “Il progetto prende avvio con l’opportunità che ci è stata data e che speriamo possa proseguire nei mesi a venire – spiega il sindaco Pezzetto -. Ancora, ci sono sempre più persone senza lavoro, che attraversano momenti difficili e che hanno la voglia di impegnarsi per la collettività”.

Il Consorzio Ciss38 e l’Associazione “Tartaruga” hanno individuato due cuorgnatesi che, insieme ad altre due persone di Ivrea, hanno formato la “Premiata Ditta Giribaldi”, una squadra che sarà impegnata nei prossimi mesi, in particolare con l’ausilio delle donazioni ricevute sulla piattaforma, a ridare vita ai luoghi individuati.

La piattaforma del crowdfunding è online da pochissime ore e ciascun donatore potrà ricevere in regalo un prodotto di Filarte, il laboratorio di sartoria dei giovani con disabilità intellettive presente a Cuorgnè, o un regalo del Canoa Club di Ivrea. “Siamo consci che si tratta di un progetto ambizioso – conclude Beppe Pezzetto -. Tutto dipenderà dalle risorse disponibili e da quanto riusciremo a raccogliere dai nostri donatori, per questo è una sfida che vogliamo affrontare insieme ai cittadini”.
Per dare il proprio contributo e sostenere l’iniziativa: premiatadittagiribaldi.starteed.com

Dov'è successo?

Leggi anche

27/02/2020

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i viaggiatori piemontesi

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i pendolari piemontesi. Prende il via […]

leggi tutto...

27/02/2020

Emergenza sanitaria: nelle tende pre-triage si gela. Il NurSind: “Gl’infermieri rischiano la polmonite”

La polmonite? Gl’infermieri impegnati nei servizi di pre-triage per la gestione dell’emergenza sanitaria rischiano di contrarla […]

leggi tutto...

27/02/2020

L’Unione dei comuni montani sul coronavirus: “Basta con le restrizioni, torniamo alla normalità”

“Uncem, con i sindaci dei Comuni montani, ringrazia quanto fatto nell’ultima settimana dalla Protezione Civile, dalle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy