Pratiglione: Giuseppe Turigliatto è morto per un infarto e non per soffocamento

Pratiglione

/

09/02/2016

CONDIVIDI

La chiave del cancello si era rotta nella toppa. L'uomo è scivolato ed è rimasto impigliato nell'inferriata. Lo spavento ha causato l'arresto cardiaco

La prima ipotesi era stata quella del decesso per soffocamento. Ma non è stata quella la causa che ha determinato ma morte di Giuseppe Turigliatto, residente a Pratiglione, che ha perso la vita nella serata di domenica scorsa mentre stava scavalcando la recinzione di casa. Lo ha stabilito il medico legale dell’Asl To4. L’uomo, 56 anni, abitava con la sorella a Torino: quella maledetta sera si era recato nella villetta di sua proprietà ma la sfortuna ha voluto che la chiave si fosse rotta mentre stava per aprire il cancello. A quel punto l’unica soluzione era parsa quella di scavalcare la recinzione. La scarsa illuminazione di via Forno Canavese 9 non gli ha consentito di essere visto e soccorso dai vicini.

A lanciare l’allarme era stato un passante che ha trovato l’uomo ancora appeso alla recinzione. Il personale medico del 118 non potuto fare nulla. Il medico, nella giornata di ieri, nella “morgue” dell’ospedale di Cuorgnè, ha effettuato un attento esame del corpo della vittima. Sul collo non erano presenti né lividi e neanche escoriazioni. Niente soffocamento, dunque, come si era ipotizzato in un primo momento. A causare il decesso di Giuseppe Turigliatto sarebbe stato un attacco cardiaco letale scatenato dallo stato di grande agitazione quando l’uomo si sarebbe reso conto di essere rimasto impigliato nelle maglie della recinzione. Lo dimostrai vari strappi causati dalle punte metalliche nella giacca. La procura di Ivrea, preso atto del referto stilato dal medico legale ha deciso di non effettuare l’autopsia e a breve concederà il nulla osta per la celebrazione dei funerali.

Leggi anche

Bosconero

/

15/01/2019

Bosconero: in fiamme deposito di materiale ferroso. Distrutti tre camion e un’automobile

Le fiamme si sono levate alte e all’improvviso distruggendo in pochi minuti tre camion e un […]

leggi tutto...

Caselle

/

15/01/2019

Caselle: paura per un ordigno bellico affiorato durante gli scavi effettuati vicino all’aeroporto

E’ affiorata mentre fervevano i lavori di scavo a sud dell’eroporto “Sandro Pertini” di Caselle in […]

leggi tutto...

Caselle

/

15/01/2019

“Caselle Open Mall”: presto un faraonico centro commerciale e un grande parco di divertimenti

Sorgerà a brevissima distanza dall’aeroporto “Sandro Pertini” il nuovo e tecnologico centro commerciale digitale denominato “Caselle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy