Poste Italiane sarà più presente nei piccoli comuni. Incontro tra azienda, governo e sindaci

Ivrea

/

26/11/2018

CONDIVIDI

Presenti numerosi amministratori canavesani. Tra i provvedimenti annunciati dall'amministratore delegato dell'azienda l'installazione di nuovi sportelli Atm, la fornitura di servizi presso la rete dei tabaccai e a domicilio tramite i portalettere

I vertici di Poste Italiane hanno incontrato nella giornata di oggi, lunedì 26 novembre, sindaci e amministratori di enti locali provenienti da tutta Italia con l’obiettivo di promuovere un dialogo diretto e permanente sulle esigenze specifiche dei territori e l’attivazione di servizi nei comuni che contano una popolazione inferiore ai 5mila abitanti.

All’incontro, svolto alla presenza del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del ministro dell’Interno e vice presidente del Consiglio, Matteo Salvini e del ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, hanno partecipato oltre 3mila sindaci e Amministratori fra cui una nutrita rappresentanza canavesana.

All’incontro ha preso parte anche l’onorevole canavesano Alessandro Giglio Vigna: “Siamo felici che Poste Italiane abbia voluto condividere con i nostri sindaci i progetti per i piccoli Comuni – ha commentato il parlamentare -. Questi interventi incideranno di sicuro positivamente sui servizi al cittadino, con iniziative pensate per i territori, a implementare il servizio nei piccoli Comuni”.
Tra gli impegni assunti da Poste Italiane e dall’amministratore delegato dell’azienda Matteo Del Fante figurano l’istituzione del servizio di Tesoreria in collaborazione la Cassa Depositi e Prestiti, l’installazione di nuovi sportelli Atm, la fornitura di servizi presso la rete dei tabaccai e a domicilio tramite i portalettere nei 254 Comuni non serviti da un Ufficio Postale, nuovi investimenti per rafforzare la sicurezza dentro e fuori gli Uffici Postali, il servizio Poste Wi-fi gratuito in tutti gli Uffici Postali dei piccoli Comuni il potenziamento delle risorse degli Uffici Postali nei Comuni turistici e, infine, l’abbattimento delle barriere architettoniche negli Uffici Postali di oltre 1000 Comuni.

“Si è segnato l’avvio di un nuovo importante dialogo per i nostri Enti Locali e, non è un caso, che due Ministri della Lega del Governo, fra cui lo stesso Salvini, fossero presenti all’incontro: da sempre come Lega amministriamo, ci occupiamo e ci battiamo per i piccoli Comuni – conclude Alessandro Giglio Vigna -. Questa presenza è quindi un segno importante, queste iniziative di Poste Italiane vanno nell’ottica di un rinnovato interesse per gli enti più piccoli che compongono uno Stato che risulta finalmente guidato dal Governo del Cambiamento”.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2020

Tripudio a Ivrea: Paola Gregorutti è le Vezzosa Mugnaia dell’edizione 2020 del Carnevale

Ha sfidato, insieme a migliaia di altre persone, la parura del coronavirus e si è affacciata, […]

leggi tutto...

22/02/2020

A Torino il primo contagiato dal coronavirus. Ad Asti una giovane in isolamento in ospedale

C’è un primo contagiato dal coronavirus in Piemonte: è in uomo di 40 anni che ha […]

leggi tutto...

22/02/2020

Previsioni meteo: grazie all’anticiclone domenica all’insegna del bel tempo sul Nord e in Canavese

Previsioni meteo: grazie all’anticiclone domenica all’insegna del bel tempo sul Nord e in Canavese. Queste le […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy