Pont: carabinieri, vigili del fuoco e soccorso alpino alla ricerca di Elisa Gualandi. Nessuna traccia

Pont Canavese

/

23/08/2018

CONDIVIDI

Le ricerche effettuate dai soccorritori hanno dato esito negativo. Si rafforza l'ipotesi che la donna sia rimasta vittima di un incidente montano. Se è così, dov'è finito il corpo?

Nella mattinata di giovedì 23 agosto i carabinieri della Compagnia di Ivrea, in collaborazione dei vigili del fuoco di Ivrea e ai volontari del Soccorso Alpino, hanno svolto ulteriori ricerche in relazione alla scomparsa di Elisa Gualandi. Le ricerche si sono concentrate su alcuni sentieri e zone impervie in località montuose comprese tra Pont Canavese e Sparone. Non è stata trovata alcuna traccia riconducibile alla donna. Il mistero sulla scomparsa della 53enne dipendente comunale di Torino si infittisce sempre di più.

Elisa Gualandi si era trasferita da Torino a Pont Canavese nel mese di maggio. Dopo neanche un mese, il 6 giugno, la donna è uscita dall’abitazione nella quale viveva insieme all’adorato gatto e non vi ha fatto più ritorno. Si ipotizza ancora che sia rimasta vittima di un incidente: ma rimane aperta la pista del sequestro di persona, tanto è vero che la procura di Ivrea nel mese di luglio ha aperto un fascicolo contente questa ipotesi di reato nei confronti di ignoti per poter effettuare le indagini in altre direzioni.

Un’ipotesi che con il trascorrere del tempo e l’avanzare dell’attività investigativa si sta facendo sempre più remota. Nella mattinata di 26 agosto le ricerche si sono concentrate su alcuni sentieri e zone impervie nel territorio compreso tra Pont Canavese e Sparone. Che fine ha fatto, dunque, Elisa?

L’ultima persona con la quale la donna avrebbe parlato prima della sua improvvisa e inquietante scomparsa è la sorella che il due giugno le aveva telefonato. Poi sono iniziate le ricerche e gli appelli sui giornali e in televisione. Poi il nulla.

Leggi anche

18/08/2019

Previsioni meteo: torna il caldo africano. Attesi temporali in Canavese e nelle regioni del Nord

Torna, da domani lunedì 19 agosto, l’anticiclone africano che poterà con sé il gran caldo e […]

leggi tutto...

18/08/2019

Ragazza nasce con un solo ventricolo, ma i chirurghi evitano il trapianto di cuore e la salvano

E’ nata con una grave patologia congenita, un cuore con un solo ventricolo. L’unica speranza di […]

leggi tutto...

18/08/2019

Danni causati dal maltempo, la Regione Piemonte chiederà lo stato di calamità naturale

La Regione Piemonte sta raccogliendo da tutto il territorio le segnalazioni del danni causati dai nubifragi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy