Pont Canavese: era accusato di aver abusato di due bambine. Trentenne condannato a 12 anni

Ciriacese

/

27/11/2017

CONDIVIDI

L'imputato, un italiano trentenne, avrebbe abusato di due bimbe di 12 e 5 anni, la figliastra e la cuginetta di quest'ultima

E’ stato condannato dal giudice del tribunale di Ivrea a 12 anni di carcere per aver abusato della figliastra e della cuginetta di quest’ultima che avevano, nel periodo della violenza subita, rispettivamente 12 e 5 anni. La pena comminata è superiore alla richiesta avanzata dal pubblico ministero Alessandro Gallo. Gli abusi sessuali sarebbero stati commessi a Pont Canavese nel periodo temporale che va dal 2009 al 2012: l’imputato, un trentenne italiano, aveva sposato una dona più vecchia di lui di 20 anni e, contestualmente, con la famiglia della sorella. Una promiscuità che è degenerata nelle violenze compiute su due innocenti bambine.

Dopo la scoperta degli abusi la donna, madre della bimba di 12 anni ha lasciato il marito. E non basta: l’uomo era stato denunciato di anche per le presunte violenze nei confronti dell’ex moglie, ma è stato assolto dall’accusa. I difensori dell’imputato avevano basato il castello difensivo sul fatto che il loro assistito era del tutto innocente anche per quanto concerneva l’accusa di violenza sessuale su minori.

Una tesi che non ha convinto il giudice monocratico del tribunale di Ivrea che pronunciato una sentenza esemplare.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/09/2019

Sagra della polenta di Ingria: domenica 29 terza edizione della gara nazionale di rutti

Domenica 29 Settembre 2019 dalle 12.00 a Ingria si terrà la terza edizione della “Gara Nazionale […]

leggi tutto...

20/09/2019

Pubblicato il bando del Servizio civile universale. La Città Metropolitana seleziona 113 giovani

Pubblicato il bando del Servizio civile universale per la selezione di 113 giovani da impiegare nei […]

leggi tutto...

20/09/2019

Ivrea, Manital smentisce: “Nessuna procedura concorsuale. Stiamo pagando gli stipendi”

Procedura concorsuale? Niente affatto. Manitalidea smentisce vigorosamente in una nota stampa che si possa anche lontanamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy