Pavone, ladro ucciso durante un tentato furto. Il ministro Matteo Salvini: “Io sto con il tabaccaio”

Pavone

/

07/06/2019

CONDIVIDI

Il leader della Lega scrive sui social: "Spero possa fruire della nuova legge che garantisce la legittima difesa a tutti"

Da Firenze dove si trova per un comizio, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha affidato ai social il suo commento sulla tentata rapina in una tabaccheria di Pavone Canavese, finita nel sangue: “Totale solidarietà al tabaccaio, che spero possa fruire della nuova legge che garantisce la legittima difesa a tutti”.

Il ministro dell’Interno ha affermato di attendere rispettosamente le comunicazioni dalla procura di Ivrea: ” quello che so è che si tratta di un commerciante 67enne incensurato, persona perbene, che deteneva legalmente un’arma, che è stato vittima di 5, 6, 7, 8 precedenti furti e rapine, che stanotte si è svegliato, si è ritenuto in difficoltà, aggredito, ha sparato. Purtroppo qualcuno è morto: però se invece di fare il rapinatore questa persona avesse fatto un mestiere onesto, oggi staremmo parlando di altro”.

Il tragico episodio sembra essere destinato a riaccendere l’infuocato dibattito sul decreto sicurezza fortemente voluto dalla Lega Salvini.

Sulla morte del moldavo di 24 anni stanno indagando gli agenti della polizia coordinati dalla procura eporediese.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy