Pavone Canavese: si ubriaca, molesta i coscritti e aggredisce i carabinieri. Arrestato un 49enne

15/05/2018

CONDIVIDI

Il Gip del tribunale di Ivrea ha disposto che l'uomo si presenti tutti i giorni a firmare in caserma. A giugno il processo

I carabinieri del nucleo radiomobile di Ivrea e della Stazione di Ivrea hanno arrestato in flagranza di reato L.S.L., 49enne di Pavone, già noto alle forze dell’ordine. I militari sono intervenuti con due pattuglie a Pavone Canavese, dove l’uomo, in evidente stato di ubriachezza, stava arrecando disturbo nei pressi della struttura dove era in corso la festa dei coscritti.

All’arrivo dei carabinieri l’uomo ha cominciato a profferire frasi oltraggiose e minacciose e a scalciare verso i militari.

Per questo è stato accompagnato in caserma, dove ha continuato a minacciare gli uomini dell’Arma e a tentare di colpirli con testate, morsi e calci. Nei suoi confronti è scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Su disposizione della Procura eporediese, ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia carabinieri di Ivrea. Nel pomeriggio di lunedì 14 maggio il Gip di Ivrea ha convalidato l’arresto e ha disposto nei confronti del 49enne la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiana ai carabinieri di Ivrea.

Il processo penale è stato rinviato a giugno.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy