Pauroso incidente a Ciriè. 5 feriti tra cui una bimba di 1 anno. 24enne denunciato per ubriachezza

07/10/2019

CONDIVIDI

Quattro auto coinvolte nel maxi incidente stradale. Una bimba di un anno e un 56enne si trovano in prognosi riservata in ospedale ma non sarebbero in pericolo di vita. Indagano i carabinieri

Uno schianto tremendo e uno stridore agghiacciante di lamiere contorte: lo spettacolo che si è presentato agli occhi dei soccorritori è stato a dir poco drammatico. In un pauroso incidente stradale sono state coinvolte diverse auto. È accaduto nella prima serata di ieri, domenica 6 ottobre, intorno alle 19,30 sulla circonvallazione di Ciriè, in direzione di Nole Canavese, nei pressi del centro commerciale Bennet.

Uno dei conducenti è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza: si tratta di un 24enne di Verolengo che si trovava alla guida di una Fiat Punto. L’auto si è scontrata frontalmente contro una Volkswagen Golf sulla quale viaggiava un 31enne di Villanova Canavese in compagnia della figlia di appena un anno. Ambedue sono stati trasportati in ospedale a Ciriè. Nel corso della notte la bimba è stata trasferita a bordo dell’eliambulanza del 118 all’ospedale “Regina Margherita” di Torino. I medici si sono riservata la prognosi ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. All’ospedale San Giovanni Bosco è stato ricoverato, anch’egli in prognosi riservata, anche un 56 anni di Mathi che è stato coinvolto nell’incidente mentre si trovava al volante della propria Renault Clio.

Nel groviglio di autovetture è anche finito una donna di 37 anni residente a Ciriè. Tempestivo l’intervento del personale sanitario del 118 che ha stabilizzato i feriti e li ha trasferiti nei vari presidi ospedalieri.

I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri del nucleo radiomobile di Venaria che sono impegnati nella ricostruzione della complessa dinamica del gravissimo incidente stradale. Traffico in tilt perché la strada provinciale 2 è stata chiusa per oltre tre ore per permettere l’afflusso dei tanti mezzi di soccorso e i rilievi dei carabinieri.

Leggi anche

21/11/2019

Caselle: malvivente ruba profumi al supermercato poi, fuggendo, urta con l’auto una guardia giurata

Rischia l’arresto per aver compiuto un furto, poi trasformatosi in rapina, per un bottino di 131 […]

leggi tutto...

21/11/2019

Ciriè: concessionaria abusiva in frazione Devesi. Multa da 10 mila euro al titolare. Auto sequestrate

L’autosalone era in attività ma dal punto di vista amministrativo non esisteva. Per questa ragione gli […]

leggi tutto...

21/11/2019

Favria: l’addio all’alpino “Meo” Castello spentosi all’età di 82 anni. Il ricordo di Giorgio Cortese

Si è spento all’età di 82 anni Marco Bartolomeo Castello (Meo). Cavaliere del lavoro, membro del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy